L'ottava giornata del Girone E di Serie B, ivi incluso il derby pontino-ciociaro Gymnastic Studio Fondi-AM Ferentino, è stata anticipata da una notizia improvvisa: il presidente Emiliano Biasillo ha ritirato la società fondana dal campionato. Il patron della GS Fondi, compagine nata nel 2005 e al secondo anno sul terzo gradino della scala nazionale, ha motivato la propria decisione dicendo che «le condizioni per poter proseguire sono venute a mancare, anche per motivi personali, che economicamente mi vedono impegnato in altro».
«Ho sempre cercato - ha aggiunto lo stesso Biasillo - di non far mancare nulla ai miei giocatori, ai tecnici e ai dirigenti che fin qui hanno indossato i colori gialloblu e ringrazio tutti quelli che a vario titolo hanno voluto stringersi attorno alla squadra, in primis i ragazzi e mister Kitò Ferreira, che evidentemente hanno fatto del loro meglio in questi mesi, e poi i miei più stretti collaboratori in questa avventura, ovvero Maurizio Bianchi, Antonio Sepe, Alessandra Passerelli e Domenico Stravato, come anche i partner che ci hanno sostenuto e il direttivo societario tutto».
D'ora in avanti, dunque, saranno dieci le squadre partecipanti e due i turni di riposo e, soprattutto, sono ormai tutti certi di essere salvi. La formula di gioco di quest'anno, infatti, prevede che l'ultima in classifica acceda ai Playout assieme alle omologhe degli altri sette raggruppamenti di B. Di conseguenza, anche il fanalino di coda del Girone F, in base all'accoppiamento già definito con quello del Girone E, non dovrà affrontare alcuna sfida-salvezza alla fine della Regular season. Due campionati, quindi, in cui continuerà soltanto la corsa al primo posto da promozione diretta in A2 e agli altri quattro piazzamenti che garantiscono i Playoff.
La reazione dell'AM
«Abbiamo appreso la notizia - commenta l'allenatore Luciano Mattone - sabato alle 14, tre ore prima della partita e al pari della terna arbitrale, ed è una delusione sotto tutti i punti di vista, perché è l'ennesima dimostrazione che il movimento del calcio a 5 non cresce, visto che ci sono società senza alcuna programmazione e si è assistito a un nuovo "scivolone", che fa perdere ulteriormente credibilità a questo campionato, ora totalmente ridicolo, e motivazioni a tutti». Mister Mattone senza peli sulla lingua.
Risultati, classifica e prossimo turno
Oltre ai tre punti d'ufficio da assegnare all'AM Ferentino, ne hanno appena conquistati altrettanti in campo Virtus Aniene, Mirafin, Cioli Ariccia Valmontone e il Cagliari 2000, battendo, rispettivamente, Active Network (10-4), San Paolo (8-0), Brillante Torrino (2-3) e Forte Colleferro (2-1).
In graduatoria, dunque, resta in vetta l'Aniene con 22 punti in 8 partite e segue a ruota la Mirafin (19). In sette gare, invece, Cioli, Active Network, Torrino, Colleferro e Atletico New Team sono, nell'ordine, a quota 16, 13, 12, 9 e 7. Sette come le lunghezze della GS Fondi in via di azzeramento.
Chiudono la classifica, infine, Cagliari 2000 (6 punti in 7 gare), Ferentino (3+3 in 8) e San Paolo (0 in 8). In occasione della nona e terzultima giornata d'andata, saranno fermi ai box la capolista Virtus Aniene (riposante) e il Colleferro (avversaria della ritirata GS) e verranno disputate solamente AN-Mirafin, Cioli-Cagliari, San Paolo-Torrino e AM-New Team. (Marco Barzelli)