Importante accordo tra Bellator Pallanuoto Frosinone e AS Roma Nuoto che accoglierà i leoni ciociari nella sua Academy.

Frosinone ha deciso di aderire all'ambizioso progetto giallorosso dedicato alla formazione e alla crescita dei giovani campioni di domani: dopo "l'antipasto" dello scorso 1° ottobre, i ragazzi della Bellator saranno protagonisti di una serie di attività come allenamenti in comune, training camp e una serie di tornei da disputare nel corso della stagione.
«Sono felicissimo di questo nuovo ingresso - ha commentato Maurizio Gatto, coordinatore del progetto giallorosso -. Sono convinto che l'arrivo di questa nuova realtà sia un ulteriore passo avanti del progetto Roma Academy. Faccio gli onori di casa dando un grande benvenuto a due bravissimi tecnici come Mirko Spaziani e Umberto Carotenuto e a tutti gli atleti della Bellator».
«Siamo orgogliosi di aver stretto un accordo strategico per la nostra crescita, sia sportiva che societaria - ha proseguito Mirko Spaziani, allenatore della Bellator Pallanuoto Frosinone - Questa intesa ci consentirà di alzare ulteriormente il livello di preparazione dei ragazzi del nostro territorio, da sempre lo scopo principale della nostra società, attraverso il continuo confronto con tecnici di alto livello, legandoci a un marchio conosciuto in tutto il mondo».
La Bellator Pallanuoto Frosinone è una delle realtà sportive più longeve della pallanuoto, radicata nel territorio di Frosinone, espressione di un percorso cominciato nel 2005. Oggi la formazione ciociara, che recentemente ha rinnovato il proprio look scegliendo come colori sociali il giallo e l'azzurro è rappresentata da quattro formazioni giovanili (Under 11, Under 13 e Under 15 a livello regionale e Under 17 nel raggruppamento Nazionale) e dalla squadra Senior, impegnata nel campionato di Promozione.
Il fulcro dell'attività della Bellator è la crescita di giovani atleti del territorio ciociaro, con una formazione che comincia dal settore giovanile e trova il culmine massimo nella squadra senior, composta per la quasi totalità da ragazzi
Under 21.