Tra conferme e partenze arriva il primo colpo di mercato 2017/18 in casa Bellator Ferentum: è la Nazionale ungherese Gabriella "Csupi" Csepregi, classe 1990 in arrivo dal Pescara.
Solo qualche giorno fa la società del presidente Alberto Cialone e del vicepresidente Orvinio Incelli annunciava un addio pesante come un "macigno", quello della talentuosa ventunenne Sara Boutimah, bomber della squadra con quattordici reti all'attivo e rientrata nel giro dell'Italia del Ct Roberto Menichelli nel corso della prima annata in Serie A Élite, conclusa dalle ciociare di mister Roberto Chiesa con la salvezza post-promozione. E per una Boutimah che va, allora, una Csepregi che viene e approda nell'organico salutato l'anno scorso a metà percorso agonistico e per motivi personali dalla connazionale Katalin Üveges. Per via di un infortunio all'inizio della scorsa stagione, invece, la magiara "Csupi" è stata costretta, purtroppo, a fermarsi ai box fino all'ultima partita dello scorso "Silver Round", il raggruppamento vinto dalle stesse pescaresi che poi si sarebbero arrese al Breganze ai Playoff-Scudetto. Tanta voglia di riscatto, dunque, da parte di Gabriella Csepregi per tornare ai livelli visti ai tempi della Vis Lanciano e far valere nuovamente il suo "piede caldo".
Il sodalizio ferentinate, nel frattempo, ha comunicato anche che saranno parte integrante della rosa il portiere spagnolo trentaduenne Lorena Munoz, tra i più forti estremi difensori della massima categoria del "cinquerosa", oltre alla connazionale classe 1987 Carolina Martinez, pronta a buttarsi alle spalle stagioni condizionate da frequenti infortuni, e Giusi Riccelli, che il prossimo 19 luglio spegnerà venticinque candeline e ononerà la maglia amaranto per il terzo anno consecutivo. Tre conferme che arrivano dopo quella di capitan Claudia Alvino, trascinatrice e trentottenne soltanto all'anagrafe, delle "bandiere" Silvia Antonucci (neoventenne) e Mara Incelli (1995) e del fenomeno brasiliano ventiduenne Jéssica Will, appena convocata dalla "Seleçao de futebol de salao" per i raduni in vista della Coppa America in Colombia e del Mondiale in Spagna. «Il giusto riconoscimento - ha commentato l'Universo-Bellator - per un'atleta in costante crescita», un autentico astro nascente del futsal internazionale.
Dopo tali "ok" e, d'altro canto, le rescissioni consensuali con Valentina Olmetti (1987), Agnese Zanolli (1986) e con la già citata Boutimah, i nomi che sono ancora accompagnati da un punto interrogativo sono quelli di Federica Iannucci (1993 già convocata in Nazionale), Eleonora Mercuri (1992) e Chiara Sangiorgi (2000 già in U17 italiana). Parentesi, infine, per la ventottenne argentina Agostina Chiesa, altra punta di diamante prelevata con Will nel mercato invernale 2016/17, è tornata da mesi in patria salutando l'ambiente con un "social" «arrivederci, Bellator».
Arrivi, rinnovi e partenze a parte, la società ferentinate si dice «di nuovo operativa - si legge dalla pagina ufficiale Fb del club - sul mercato» e «ora - aggiungono - si torna a fare sul serio», a partire dai prossimi giorni, quando «ci saranno - anticipano - importanti novità» per quanto riguarda la stagione in arrivo. Il vicepresidente Incelli, qualche tempo fa, aveva fatto sapere che ci sarà un incontro con l'ormai riconfermata amministrazione comunale di Frosinone non nascondendo affatto «l'intenzione - aveva dichiarato - di continuare a giocare presso il PalaSport in zona Casaleno ma insediandosi appieno nel capoluogo con la relativa acquisizione della denominazione». Un futuro a tinte canarine? Stay tuned.