Sant'Elia è cresciuta, è maturata e sta per tornare ai nastri di partenza di un campionato nazionale con tutte le intenzioni di migliorari ancora. L'Assitec 2000 disputerà la sua terza stagione di B2 e vuole farlo da protagonista mettendo a segno importanti colpi di mercato.
Estate "bollente" quindi per i dirigenti della società Santeliana che stimolati e supportati dal patron della Assitec, l'ingegner Gianfranco Treglia, proveranno a far sognare i tifosi.
Un nuovo e ambizioso progetto è stato affidato al tecnico vercellese Luca D'Amico che, in collaborazione con coach Pietro Lollo, avrà l'onere di costruire e guidare la compagine cassinate.
Confermata la collaborazione con la Ludi Pallavolo Aquino che permetterà di poter far affidamento su capitan Sabrina Di Nardi che anche nella trascorsa stagione agonistica si è rivelata tra le più forti schiacciatrici della categoria.
Confermate la senese Irene Botarelli e il centrale Marta Borghini. A far parte della nuova rosa saranno chiamate la giovanissima e talentuosa palleggiatrice Valentina Catallo e la sorana Noemi Pantano.
Già chiusi i contratti con Veronica Guidozzi, centrale classe 1987, atleta di indubbio valore che ha sempre militato in categorie superiori; Federica Giglio, classe 1988, schiacciatrice esperta e con trascorsi importanti A2 e B1 con IHF; la giovanissima Lorenza Magni, schiacciatrice milanese classe 1998, lo scorso anno a Volley Garlasco B1; mentre le santeliane doc saranno Chiara Pallucci e Valentina Rotondo.
Nelle prossime ore la società conta di poter chiudere l'organico con 2 gioielli (palleggio e libero), l'accordo sembrerebbe raggiunto e mancherebbe solo la formalizzazione del contratto.
Euforico il presidente Carmine Gargano che ha dichiarato: «I cittadini di Sant'Elia e tutti gli appassionati di pallavolo del territorio non smetteranno mai di ringraziare L'Assitec 2000 che da più di un decennio supporta la nostra società e che ha permesso ad un piccolo centro come Sant'Elia di partecipare ad un campionato nazionale. Per me è un sogno che continua».