Vince al termine di una sofferta, quanto importante gara, L'Automotive Rari Nantes Frosinone che supera nel testa-coda del girone (romani ultimi a 4 punti) il Campus Roma 7-6.  Imprecisi in attacco, solidi in difesa, ma soprattutto quello che conta alla fine è essere risultati primi in classifica nel girone 5. Al termine della regular season i gialloblù toccano quota 18 punti, uno in più del Villa York. Per il secondo anno su tre - la scorsa stagione fu interrotta a causa del Covid - i ciociari del patron Vincenzo Russo raggiungono il traguardo dei play off. La strada per la promozione è tortuosa e inizierà già da sabato prossimo, 26 giugno, in casa per la semifinale contro la Basilicata Nuoto 2000.
La cronaca - La Rari Nantes non parte male, ma viene fulminata quasi subito dal gol di Filiberti, 0-1. Il ritmo della gara è abbastanza buono, tra due squadre allenate - una rarità quest'anno - e ben messe in acqua. La Campus Roma offre spazio a tanti giovani: è uno di questi - il classe 2004 Miccichè - a firmare lo 0-2 ospite. Il Frosinone sbaglia tantissimo in attacco, pur producendo diverse azioni offensive. Manca la finalizzazione, ci pensa Droghini in contropiede: è 1-2 al primo riposo.
Secondo tempo, partita totalmente diversa. I gialloblù alzano i giri del motore: alla prima azione utile Lucci spara un siluro sopra la testa dell'incolpevole Gilardi, 2-2. I romani, però, non ci stanno: Salvi conclude in rete una rocambolesca superiorità numerica e porta di nuovo avanti i suoi. 2-3. La Rari Nantes risponde subito: Mele pareggia, Barberini mette la freccia, 4-3 e primo vantaggio per i padroni di casa.
Dopo l'intervallo lungo, i ritmi calano vertiginosamente, causa un po' di stanchezza. Ne approfitta ancora la Campus, con Micucci che scappa via e pareggia in contropiede: 4-4. I ciociari continuano a non concretizzare le tante palle gol create, ma riescono a mettere di nuovo la testa avanti grazie al bel gol di Proietti: è 5-4.
Nell'ultimo tempo succede di tutto. Salvi pareggia per gli ospiti, poi il Frosinone sbaglia un rigore ma segna subito dopo con Mellacina, 6-5. Alcuni fischi del giovane direttore di gara innervosiscono la partita, scontentando entrambe le parti e infuocando il finale del match. La Rari Nantes difende bene e trova un altro rigore. Ora va Barberini che non sbaglia, è 7-5 a 1'46" dal termine. Ma non è mai finita: Micucci segna immediatamente il gol del 7-6 e il Frosinone rivede i fantasmi del passato. All'ultima azione, bisogna difendere anche un uomo in meno: è capitan Apicella a stampare la parata decisiva al solissimo giocatore avversario posizionato in palo 5. Stavolta non si pareggia: la Rari Nantes Frosinone vince e conquista il definitivo primo posto in classifica.
La graduatoria finale, dopo che son o state disputate 8 partite, è la seguente: RN Frosinone 18 punti (5 vinte e tre pareggiate), Villa York 17, Canottieri lazio 16, Libertas Roma Eur 6, Campus Roma 4. La differenza gol della squadra frusinate è + 30, quella del Villa York 17, Canottieri Lazio -2, Libertas Roma Eur - 8, Campus Roma - 37. L'avversario negli spareggi sarà Basilicata Duemila, che ha chiuso al secondo posto del Girone 6 con 13 punti dietro Ischia a 22.

Il tabellino
RN Frosinone 7
Campus Roma 6
Rari Nantes Frosinone
Apicella, Ambrosini, Lucci 1, Proietti 1, Ceccarelli, Esposito, D'Erme, Barberini 2 (1 rigore), Raffaeli, Orlandi, Mellacina 1, Mele 1, Droghini 1. TPV: Francesco Perillo
Campus Roma
Gilardi, Cionfi, Salvi 2, Miccichè 1, Carrozza, Garcia, Spinelli, Micucci 2, Annigoni, Patti, D'Urso, Filiberti, 1 Mancini. TPV: Ramon Garcia
Note - Superiorità numeriche: R.N. Frosinone 1/4 + 1/2 rigori, Campus Roma 2/7.
Arbitro: Mazzocolli
Parziali: 1-2, 3-1, 1-1, 2-2