Si è appena concluso l'8° Rally Terra di Argil e in attesa dell'uscita delle classifiche ufficiali i dati cronometrici hanno visto primeggiare l'equipaggio ciociaro formato da Gianni D'Avelli e Mario Pizzuti su Skoda Fabia R5 che si sono aggiudicati quattro delle sei prove speciali in programma. Sul secondo gradino del podio troviamo l'equipaggio Carmine Tribuzio e Fabiano Cipriani seguiti al terzo posto da D'Alto- Francescucci vincitore dell'edizione 2019 del Rally laziale valido quale terza prova del Campionato Rally di zona a massimo coefficiente. 

Le Prove Speciali - Al termine del primo giro di prove speciali, l'8° Rally Terra di Argil vedeva in testa il pilota di Ceccano Gianni D'Avelli in coppia con Mario Pizzuti alla guida di una Skoda Fabia R5. L'equipaggio ciociaro si era aggiudicato la prima prova speciale, giungendo secondo nella PS 2 Ezio Palombi, vinta da Carmine Tribulzio. Tribulzio era comunque secondo nella classifica staccato di 5,5 dal leader. L'equipaggio formato da Gianluca D'Alto e Paolo Francescucci (Volswagen Polo) era in terza posizione. In quarta posizione Francesco Laganà e Maurizio Messina (Volswagen Polo) staccati di 15,1 secondi. Al quinto posto il pilota locale Emanuele Giannetti in coppia con Vincenzo Roma (Mitsubishi Lancer Evo X) staccato di 28,4 secondi.