"Se saprete ricordarmi, sarò sempre lì... a giocare con voi". Sotto questa frase gli Amici di Federico si sono incontrati martedì 28 luglio, giorno dell'anniversario della sua morte, per la finale del torneo dedicato alla sua memoria. L'iniziativa, che ha avuto il consenso e l'appoggio della famiglia e ha visto la partecipazione di amici che pur non facendo la squadra hanno voluto presenziare come pubblico, ha preso il via lo scorso 14 luglio per volere del presidente dell'Associazione ESC Tonino Pica, aiutato e supportato in tutto da un amico fraterno di Federico, Marco Muffato.
Ai nastri di partenza 8 squadre, tutte composte dagli amici più cari di Fede, che si sono affrontate divise in due gironi in gare di sola andata.
Quando improvvisamente perdi una persona speciale come era Federico, fare qualcosa per lui e per la sua memoria sembra il minimo. Ti aiuta a sentirlo ancora vicino e a sdebitarti in un certo senso per tutto l'amore che lui ti ha dato quando era in vita. Anche se non serve un torneo per pensare a lui, siamo certi che Federico, da amante del calcio e dello sport quale era, da lassù ha sorriso nel vedere i suoi amici in campo ad affrontarsi in suo onore. E in moltissimi erano presenti al Centro Sportivo Progress per assistere alla partita finale del Memorial, che, come dicevamo si è disputata martedì scorso.
A portare a casa il trofeo sono stati i ragazzi di Mascetti, con un risultato che lascia poco ad intendere riguardo l'andamento della gara. Adamo e compagni hanno rifilato infatti ben undici reti agli avversari finalisti Mascalzoni, i quali da parte loro non sono riusciti a segnare neppure un gol. Queste le marcature dei vincitori: cinque per Federico, quattro per Adamo e due di Colapietro.
Poco importa comunque, lo spirito della competizione era infatti innanzitutto quello del fair play e dell'amore per Fede. Al termine della gara lancio di palloncini in area e discorso dei genitori. Poi tanti abbracci e anche qualche lacrima per l'amico che guardava da lassù.

M.A.