Il dottor Giorgio Pisanello, medico veterinario, ci spiega come proteggere i nostri "pets" dai parassiti che, con la bella stagione, possono trovare "rifugio" tra il loro pelo. «È vero in parte, i parassiti ci sono tutto l'anno, ed è per questo che i nostri animali vanno protetti sempre, tenendo presente che tali sgraditi ospiti sono responsabili di malattie che colpiscono cani e gatti a livello cutaneo, intestinale, cardiocircolatorio, e non solo».

Quali sono i parassiti più comuni, quali i più pericolosi?
«Bisogna dividere i parassiti in esterni: pulci, zecche, acari, flebotomi, zanzare, i più comuni e interni vermi (ancilostomi, ascaridi, tenie, tricuridi) coccidi e giardia. Le pulci vivono sul manto nutrendosi di sangue, ne esistono duemila tipi, ma quella che colpisce di più è la pulce del gatto che non disdegna neanche l'uomo ed è responsabile di malattie cutanee, batteriche e provoca, tra l'altro, anemia e allergia».

Va ricordato che si annidano nei posti ombreggiati e in casa. Pulci, uova e larve si possono ritrovare sui tappeti, divani, moquette e in giardino tra l'erba, i cespugli, nelle cucce e nei luoghi umidi.

«Si accoppiano sul pelo del cane e di notte depongono le uova; in un anno una pulce può deporre migliaia di uova – spiega il dottor Pisanello- Le zecche sono parassiti ematofagi che passano tranquillamente da un animale all'altro con il rischio di trasmettere malattie del sangue estremamente pericolose. Sopravvivono facilmente anche a temperature basse o si ibernano, quindi sono difficili da eradicare». E aggiunge: «Non saltano come le pulci e non volano, ma appena trovano un organismo a sangue caldo si attaccano e succhiano il sangue. Di solito la profilassi con buoni antiparassitari è sufficiente a tenerle lontane, ma è meglio chiedere consiglio al proprio veterinario. I flebotomi sono insetti volanti piccoli 2-3 millimetri vettori della leishmaniosi. Le responsabili sono le femmine che nutrendosi infettano l'animale. Purtroppo essendo parassiti che vivono bene nei periodi caldo umidi, in Italia da maggio ad ottobre, a causa del riscaldamento globale sono sempre più presenti e bisogna farci i conti. Vivono di notte dal calare del sole, quindi è meglio evitare di passeggiare dal tramonto all'alba. Consiglio di applicare zanzariere in casa, di usare repellenti per insetti e vaccinare il cane. Esistono in commercio anche dei vaccini per la leishmaniosi. Comunque ci si deve sempre difendere come per le zanzare e chiedere consiglio al proprio veterinario».

I vermi intestinali dei cani sono presenti sin dalla tenera età dei cuccioli, quindi bisognerà trattare quanto prima il proprio cane seguendo il consiglio del veterinario.
«I vermi sono ubiquitari, in base all'età troveremo parassiti interni diversi e il nostro cane potrebbe essere a rischio di verminosi anche solo passeggiando nei boschi. Qui la presenza di volpi potrebbe trasmettere un parassita particolare per le sue uova a forma di limone, il trichuris volpi. I vermi sono di solito divisi in vermi lunghi e piatti, per intenderci le tenie sono vermi piatti, gli ascaridi lunghi, tanto per fare degli esempi dei parassiti più comuni. Si eliminano facilmente dopo i riscontri delle analisi veterinarie, è bene sverminare più volte l'anno i propri animali in base anche ai riscontri medici e al loro stile di vita».

E la giardia e la coccinosi, ci spiega cosa sono?
«La giardia è un protozoo intestinale che colpisce cuccioli e anziani, ma porta a malattia solo se si vive in ambienti altamente contaminati, come i canili per esempio, ed è un argomento da trattare a parte e non importante per l'uomo. La coccidiosi è una malattia sostenuta da protozoi (una sola cellula) che provocano un'infezione intestinale grave nei cani e nei gatti ed è accertabile con esami delle feci o test antigenici. Di solito è legata a una scarsa igiene con feci di animali portatori che rimangono nell'ambiente per tanto tempo».
Leggendo queste poche righe ci si potrebbe preoccupare, ma in realtà con l'aiuto di un veterinario il 99% di questi parassiti non rappresenta un problema. La medicina preventiva aiuta ad avere uno stile di vita sano per i nostri pelosetti.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: GIORGIO PISANELLO  MEDICO VETERINARIO  VIA PER FIUGGI 38 FROSINONE

In foto alcuni cani da adottare.
Per farlo rivolgersi a: La Voce degli Ultimi Info per adozioni 3483248916 – 3926245936 lavocedegliultimi@outlook.it indirizzo facebook  https://www.facebook.com/lavoce.degliultimi.90