"Sorveglianti" speciali della pelle, i nei sono una caratteristica naturale del nostro corpo, ma devono essere tenuti sotto controllo. Possono infatti trasformarsi in tumore, specialmente nel temutissimo melanoma.

La regola dell'ABCDE permette di verificare se un neo è sano o potenzialmente pericoloso, in base alle sue caratteristiche. Sono diversi i campanelli d'allarme da tenere in considerazione durante il monitoraggio. Nello specifico:

La lettera A sta per "Asimmetria". I melanomi, a differenza dei nei sani, sono solitamente asimmetrici: una metà della macchia può essere più grande dell'altra; la lettera B indica i "Bordi". I bordi del melanoma sono a cosiddetta "carta geografica", ossia irregolari, al contrario dei bordi caratteristici dei nei normali; la lettera C sta per "Colore". Il neo sospetto presenta colori non uniformi. Spesso si contraddistingue per la presenza simultanea di più colori come bruno, nero e rosso; la lettera D indica la "Dimensione". Un neo superiore ai sei millimetri è potenzialmente pericoloso; la lettera E definisce l'"Evoluzione". Quando la macchia tende a modificare il colore, la propria forma o la superficie può segnalare lo sviluppo di un melanoma.

Se una o più di queste caratteristiche contraddistinguono un neo è di estrema importanza rivolgersi nell'immediato a un dermatologo per una visita accurata.