Il 13 è un numero sicuramente fortunato per la giovanissima Emily Rinaldi, cantante e anche attrice, fresca protagonista di "Casa Sanremo". Il 13 infatti, oltre a essere il numero dei suoi anni, compare anche nel titolo dell'album inciso dalla talentuosa ragazza lo scorso anno, "Emily Rinaldi 13", da cui è stato tratto il brano con cui la cantante ceccanese ha "sbancato" al Palafiori di Sanremo, dove appunto si svolgeva la manifestazione parallela al Festival.

Per chi ancora non lo sapesse, "Polvere" è la canzone con la quale Emily ha conquistato la ribalta nazionale, imponendosi sugli altri due finalisti del concorso "In viaggio verso Sanremo". Un successo ancor più marcato se si pensa che gli sfidanti erano inizialmente un centinaio, quasi tutti più grandi della showgirl ceccanese, quindi con una maggiore esperienza alle spalle. Nonostante questo, la bravura di Emily ha prevalso sull'a gguerrita concorrenza, lanciandola di colpo nell'Olimpo sanremese. La sua verde età, però, non deve ingannare.

La marcia vittoriosa nel concorso a tappe che l'ha condotta a "Casa Sanremo" è il risultato di un'ottima preparazione, oltre che delle sue invidiabili doti naturali. Basterebbe ricordare che Emily Rinaldi ha debuttato sul grande schermo circa sei anni fa, prendendo parte al film "Il camionista" con Giorgio Tirabassi, una pellicola trasmessa da Canale 5. Sempre in ambito Mediaset, la tredicenne ha recitato in varie sit-com, l'ultima delle quali è stata la celebre "Ricci e capricci". Ma non basta.

Lo scorso anno ha figurato nel cast del film "Din don", con i comici Enzo Salvi e Maurizio Battista, che tra l'altro è stato girato a Roccasecca. Dunque, una ragazza che ha saputo abbinare le qualità della sua voce alle capacità interpretative, che hanno sicuramente colpito i numerosi produttori, talent scout e operatori del settore presenti al Festival della Città dei fiori.

Neppure il tempo di godersi il successo che Emily si sta già preparando per una nuova sfida.
Sarà la protagonista di un cortometraggio girato da un regista di fama nazionale (il cui nome per il momento è top secret). Un'opera che gareggerà nelle più importanti rassegne italiane e internazionali dei "corti". Non c'è dubbio. Il 13 per la vulcanica teenager ceccanese è proprio il suo numero fortunato.