Neanche un giorno di cassa integrazione utilizzata, oltre 26 milioni di fatturato. Sono questi alcuni dei numeri della Saint-Gobain Weber di Aquino dove, ieri mattina, sono andanti in visita il presidente del Cosilam Marco Delle Cese, il sindaco di Aquino Libero Mazzaroppi e il consigliere comunale Maria Rita Scappaticci.

«Ho avuto modo di scoprire da vicino una realtà d'eccellenza come la Weber un'azienda che lavora con alte tecnologie (alcune delle quali uniche nell'universo della multinazionale) e che si pone come obiettivo centrale l'efficientamento sotto ogni punto di vista, con un occhio di riguardo per il settore ambientale - ha affermato Delle Cese - Per questo motivo sono convinto che Weber rappresenti un partner importante per il progetto "Apea Alamer" che sta entrando nella parte operativa. Infatti martedì prossimo a Roma ci sarà la presentazione del bando di questo progetto che potrà rivoluzionare l'intero territorio».

«Molto spesso si sente dire che il Lazio meridionale deve diversificare la propria economia puntando su altre eccellenze oltre alla Fca – ha aggiunto Mazzaroppi – Proprio in tal senso credo sia fondamentale scoprire e supportare delle realtà industriali come la Weber. Aziende che progettano sviluppo, creano innovazione e fanno diventare tutto il Cassinate un centro d'eccellenza a livello mondiale. Non bisogna dimenticare, inoltre, che la Weber è riuscita a portare avanti la propria attività senza crisi aziendali e senza utilizzare neanche un giorno di cig. Il territorio deve prendere coscienza di queste grandi eccellenze».