Ricordare ed esaltare il valore del pane e dei prodotti agricoli che erano a fondamento dell'alimentazione del passato. Questi gli intenti della manifestazione "ColfelicePizzaVillage" che si svolgerà nel piazzale della sede comunale domani dalle 20 (sabato 14 settembre).

Organizzata dall'amministrazione comunale nell'ambito del programma ColfelicEstate e del progetto regionale "Lazio delle Meraviglie", l'iniziativa si pone l'obiettivo di documentare la storia e la vitalità dell'artigianato locale, legato in particolare al lavoro dei campi e alla produzione del pane (le panetterie di Colfelice sono note e apprezzate da oltre 80 anni in tutto il territorio).

«Di fatto le vecchie tradizioni - spiega il sindaco Donfrancesco - ci restituiscono annualmente, attraverso il rincorrersi delle stagioni, i sapori, i profumi e i colori del passato: uomini e donne intenti al lavoro dei campi, spesso unica fonte di sostentamento familiare, e raccolti per festeggiare ora la mietitura, ora la vendemmia, ora la raccolta delle olive o la ricerca dei funghi. Il permanere e a volte il solo ricordo di tali tradizioni testimoniano ancora oggi il rapporto forte e amorevole della nostra gente con la vita domestica e i frutti della terra».

Il momento gastronomico consiste nell'offerta della prelibata pizza di produzione dei "maestri pizzaioli" di Colfelice, da decenni apprezzati in tutto il territorio della media Valle del Liri. I presenti potranno degustare tranci di vari tipi di pizza (ivi compresa la focaccia con o senza mortadella). La manifestazione si avvale della collaborazione della Società Polselli di Arce, una delle industrie agroalimentari più importanti della regione, conosciuta e affermata anche a livello internazionale, della Molinari Sambuca e della Gea Ecologia