Quando le giovani eccellenze rendono orgogliosa e sempre più forte un'intera comunità educante: è Pierfrancesco Veronesi, studente della classe III A (indirizzo scienze applicate) del liceo scientifico "Francesco Severi" ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio nelle finali regionali dei Giochi della chimica per la Categoria A (studenti del biennio di tutti gli istituti). Si tratta di una competizione di altissimo profilo: per poter accedere alle finali regionali dei Giochi della chimica gli studenti hanno sostenuto una prova selettiva di istituto, a cui è seguita una prova generale obbligatoria che è stata effettuata prima delle finali. Per tutte le prove il Ministero ha posto l'obbligatorietà della modalità telematica.

L'istituto diretto dalla dottoressa Antonia Carlini accoglie infatti esperienze e sperimenta metodologie didattiche in grado di favorire non soltanto l'apprendimento ma anche una formazione che dal mondo della scuola guarda alle competenze richieste dal mondo accademico e dal mercato del lavoro avvalendosi di sinergie "speciali". Lo dimostra il successo di Pierfrancesco, premiato nei giorni scorsi all'Università di Tor Vergata a Roma, in presenza della prof.ssa Anna Scerrati, docente referente di un progetto che il liceo dedica all'approfondimento in chimica e alla preparazione ai Giochi.

I laboratori dell'istituto, le aule, gli spazi opportunamente adeguati al distanziamento sociale, rendono possibile questo ulteriore arricchimento del già solido bagaglio culturale dei liceali dello Scientifico "Francesco Severi", scuola del "sapere" e del "saper fare", come ben hanno rilevato, negli anni, le classifiche di Eduscopio, che lo hanno collocato al primo posto nella provincia di Frosinone.