Ti dicono che non è possibile, che non si può fare. Fare della tua passione un mestiere e raggiungere obiettivi importanti con i fiori? Non si può fare se non sei inserita in un circuito esclusivo, se non sei amica, parente, se non sei "agganciata". Mariella Carola ha dimostrato, invece, che niente è impossibile e a volte la strada è costellata di meravigliosi fiori, incantevoli colori e inebrianti profumi. Nei mesi scorsi è stata contattata da una wedding planner che lavora tra l'Italia e l'Inghilterra, anche lei catturata dalla maestria di Mariella.

E così, un po' per caso, un po' per gioco, un matrimonio celebrato nell'incantevole cornice di Borgo Egnazia in Puglia è finito sulle pagine di Vogue Brides Australia.
Mariella era un'assistente di volo che ha deciso di mollare tutto, si è trasferita a Londra dove ha frequentato un college specializzato nel settore fiori ed event manager, ha fatto la gavetta, si è data da fare e per quindici anni ha acquisito un bagaglio di esperienza molto vasto. Nel 2016 è tornata in Italia, a Cassino, dove nel 2018 ha aperto la sua attività che, più che un negozio, sembra un atelier perso nel tempo e nello spazio.

L'esperienza in Puglia è arrivata così, all'improvviso, in una delle location più esclusive del Belpaese. «Ho fatto alcuni sopralluoghi, per me l'importante è creare anche una rete sul posto. Due giorni in loco per realizzare l'allestimento con le composizioni realizzate magistralmente da Mariella che crea i suoi spettacoli unici anche nel buio della notte per far arrivare le composizioni nella condizione migliore. Allestimento per la celebrazione, poi per al ristorante e il bouquet. Un lavoro curato nei minimi dettagli che ha catturato l'attenzione degli esperti d'oltreoceano. Mariella è un esempio, la sua storia insegna che si può fare, l'eccellenza è nascosta anche in un vicoletto nel cuore di Cassino.

«È possibile. È possibile partire da zero, anzi meglio, partire da se stesse e nient'altro avendo solo tanta passione, costanza, ma anche tanta paura e incertezza. È possibile sognare i sogni più audaci e grandi che al confronto ti senti una formica ed è possibile realizzarli. E la cosa più bella di realizzare quei sogni impossibili è avere la meravigliosa certezza che ne seguiranno ancora tanti, tanti altri».