Tra i film nettamente più sorprendenti di questo 2021 arriva, direttamente in streaming senza passare dal via delle sale, Sir Gawain e il cavaliere verde. Il film, figlio dell'adattamento curato da David Lowery della storia del Cavaliere Verde del ciclo arturiano, sorprende nella cura dei dettagli visivi, ricordando, e forse riprendendo, con un pizzico di ammirazione le ambientazioni ed i personaggi delle pellicole di Guillermo del Toro. Gawain è il nipote del celeberrimo Re Artù. Intorno a lui schiere di cavalieri, maghi ed altri personaggi epici si costruiscono storie degne di essere raccontate, mentre lui aspetta la sua chiamata verso la grandezza. Nella notte di Natale il re tiene il suo annuale banchetto attorno alla famosa Tavola Rotonda e quell'anno avviene qualcosa di insolito: Gawain viene invitato al posto d'onore a raccontare una storia delle sue imprese. Non ne ha ancora. Eppure, a stretto giro, qualcosa sta per cambiare.

La porta viene presto spalancata da una figura mistica.
Un enorme cavallo viene guidato da un cavaliere di legno al centro della stanza, invitando il re o chi per lui a fare un gioco. La sfida viene lanciata sotto forma di duello: chiunque sceglierà di fronteggiarlo potrà inferirgli un colpo ed uno solo. A distanza di un anno, però, il coraggioso dovrà marciare verso la residenza del cavaliere per ricevere un colpo equivalente a quello inferto. Il gelo cade nella stanza e tutti i grandi cavalieri del re non si fanno avanti per questa sfida strampalata.
L'unico che afferra il coraggio a due mani e si fa avanti è proprio Gawain, al quale il re stesso porge la sua spada… In un contesto medievale quasi onirico, David Lowery dipinge con mano ispirata paesaggi, momenti, espressioni e personaggi di spessore unico.

Questa perfezione tecnica è arricchita ed impreziosita dalle performance degli attori coinvolti nel progetto, quanto mai azzeccati per i ruoli. Dev Patel diventa un cavaliere dubbioso, attaccato dal pregiudizio, ma puro di cuore ed audace. Al suo fianco la sognatrice e conturbante Alicia Vikander, che con la grazia di una voce tremolante cerca di farsi strada dell'animo di Gawain. Il film è un viaggio lento e sorprendente, dal ritmo dinoccolato tra le pieghe di una storia che porta su di sé il peso di un migliaio di anni di vita. Se cercate un film che faccia sognare di cavalieri e regni incantanti, senza rinunciare al valore di un autore che sa cosa fa, Sir Gawain e Il Cavaliere Verde è una scelta saggia.