Il mondo della musica pop, rock, reggae, dell’elettronica, della pizzica, si incontra in piazza Guglielmo Marconi. È tutto pronto per “EtnoMonte Festival” da mercoledì a venerdì nel centro storico di Monte San Giovanni Campano. Tre serate imperdibili con artisti di fama internazionale.

La prima edizione non ha deluso le aspettative e l’amministrazione comunale vuole puntare al bis. E ci sarà davvero da divertirsi, visto il calendario degli eventi. Il sindaco Angelo Veronesi e l’assessore alla cultura Lorella Biordi, insieme agli altri amministratori, hanno voluto riproporre una delle manifestazioni estive più attesi e coinvolgenti.

Si comincia mercoledì con il concerto del gruppo ciociaro “Radici popolari”il cui repertorio spazia e viaggia con melodie e canti tradizionali del centro/sud Italia e si propone di sviluppare musiche che pur avendo radici antiche, si presentano come una reinterpretazione di moduli tipici della cultura popolare in rapporto ad una espressività e ad una identità moderna ed attuale. Ad aprire il concerto ci sarà una sfilata etnica. Giovedì salirà sul palco della piazza principale della città il gruppo “Zimbaria”, simbolo della taranta che ha portato lo spirito musicale della “pizzica” e del Salento ad un livello internazionale di gradimento.

Chiusura con il botto venerdì con i “99 Posse” che presenteranno anche il loro nuovo cd uscito pochi mesi fa, “Il tempo, le parole, il suono”. Tutti gruppi faranno danzare il pubblico con la loro energia e i loro brani storici. I concerti sono gratuiti. Cosa resta da fare? Raggiungere piazza Marconi e immergersi nella musica che coinvolge, trascina, affascina, fa scalpitare, battere i piedi, le mani. Insomma, un mix di straordinari pezzi che faranno anche di questa seconda edizione di “EtnoMonte” un successo. L’inizio dei concerti è fissato per le 21.30.

L’amministrazione Veronesi vuole continuare sulla scia del festival estivo dello scorso anno. Si punta soprattutto ad un pubblico di giovani, ma non solo. L’intento è quello di far vivere la piazza principale.