Domani al Matusa il Frosinone ospita l'Hellas Verona ultimo in classifica per un match fondamentale in chiave-salvezza: un'eventuale vittoria permetterebbe ai giallazzurri di allungare a +8 sugli scaligeri, sperando contemporaneamente in un passo falso del Bologna quartultimo.

Durante la consueta conferenza stampa della vigilia, nonostante le amichevoli "pressioni" dei giornalisti presenti, Roberto Stellone non si è sbottonato e ha preferito non rivelare la formazione che scenderà in campo domani alle 15.00. In realtà, il tecnico romano non è intenzionato a cambiare rispetto all'ultima gara persa in casa dell'Inter, in cui per almeno un tempo la formazione ciociara aveva tenuto bene il campo. L'unica novità è costituita dal rientro dalla squalifica di Federico Dionisi, che rientrerà a guidare l'attacco al posto di Castillo.

Davanti a Leali, dunque, da destra a sinistra agiranno Rosi, Diakité, Blanchard e Crivello (giunto alla settima gara consecutiva da titolare). Al centro del campo Gori e Sammarco, ancora preferiti a Chibsah e Gucher; sulla fascia destra si muoverà Paganini, mentre sull'out mancino Soddimo. Davanti, come detto, spazio al rientrante Dionisi, affiancato da Daniel Ciofani.