La Virtus Cassino vince nella finalina del torneo di Agropoli battendo il Matera del play ex Ferentino, Francesco Guarino e chiude in bellezza una pre season positiva con quattro successi e tre sconfitte. Coach Vettese ed il suo staff devono essere soddisfatti per il lavoro sin qui svolto. La Bpc Cassino rende speciale questa sua partecipazione al XIV Torneo “Vittorio Dato” di Agropoli grazie al terzo posto ottenuto al termine di una partita dura, con molta fatica nelle gambe lasciata dal match precedente. La Virtus lascia in panchina per affaticamento muscolare Fabio Lovatti e non può contare su Manuel del Brocco, convalescente. Per Matera gli stessi dieci che avevano perso da Scafati.
Gara dalle aspettative importanti per i due coach, in particolar modo per coach Luca Vettese, il quale ha così commentato: «Stiamo entrando nell’ultima settimana, quella decisiva che porta all’esordio in campionato. Esordio per noi casalingo ma ricco di insidie perché il nostro avversario, Maddaloni, verrà ad Atina per cercare di sorprenderci. Ho testato a dovere la mia squadra anche in una situazione di oggettiva difficoltà caratterizzata dal fatto che neanche 24 ore prima avevamo disputato un match durissimo contro i padroni di casa».
«Avevamo messo in conto un calo in termini di concentrazione e di prestazione fisica. In assoluto eravamo convinti che lo sforzo sostenuto ci avesse lasciato delle tossine difficili da smaltire in così poco tempo ed in questa fase di preparazione. Ebbene devo dire che seppure con rotazioni ridotte e con la panchina imbottita di giovani (Pondri , Grazzini e Cerniz) abbiamo tenuto botta e risposto da par nostro. Sono soddisfatto»!
Il match
Partenza molto equilibrata, si procede a strappi con Cassino che prova a forzare per creare il primo solco.
A pochi secondi dal termine due giocate del duo Grilli-Dri ed un sontuoso Castelluccia regalano alla Virtus Cassino il provvisorio vantaggio: 21-19 al termine dei primi 10 minuti di gioco.
Il solo Grilli (dieci punti nel quarto) nelle file cassinati trova però con regolarità il canestro, presto imitato dal solito Castelluccia.
L’mvp dell’incontro alla fine realizzerà ben 19 punti, frutto di un 72% da 2, 60% da tre. Daniele Grilli invece risponde da par suo con 18 punti realizzati, 4 su 4 da due e il 33 % da tre (3 su 9 tentativi).
L’andamento non cambia nella seconda mini frazione.
Cassino allunga ma Matera è lì con Corral che resiste sotto le plance e prova dalla distanza ad impensierire il duo Ianes-Chiacig.
Quest’ultimo però è il vero mattatore della seconda frazione, realizzando 7 punti e soprattutto catturando 5 rimbalzi. La compagine materana però non demorde raggiungendo Cassino fin sul 44 pari allo scadere della seconda sirena che manda le squadre negli spogliatoi.
Terzo mini tempo con ancora Castelluccia sugli scudi, 7 punti nel quarto . Cassino si aggiudica il parziale con il risultato di 27 a 20. Ma il break lo realizza a tre minuti dal termine allorquando scava un leggero vantaggio (66-60) che non verrà più colmato da Guarino e soci.
La frazione si chiude sul 71-64 per le “V” rossoblù.
La quarta frazione di gioco è in completo controllo della Virtus Cassino che arriva anche a +14.
Qualche attimo di nervosismo non guasta una partita godibile e ben orchestrata dalle due compagini. Cassino vince dando spazio ai più giovani: Cerniz, Pondri e Grazzini.
Restab solo da iscrivere a referto il nome di Mattia Pondri e la sirena sancisce il successo dei cassinati che alla loro prima partecipazione al torneo raggiungono un meritato terzo posto, buon viatico per l’esordio in campionato.
Appuntamento a sabato prossimo alle ore 18.00, palasport del Soriano di Atina con la prima gara del girone C della serie B Nazionale.