Non riesce l’impresa ai Bisonti di Frosinone contro una delle migliori squadre della Poule 1, ma il passivo subito nel match con il Praeneste Palestrina non è così eccessivo come si poteva temere alla vigilia e dimostra quanti progressi stia facendo giornata dopo giornata la squadra ciociara, quasi totalmente rinnovata nell’organico: nel primo turno di ritorno, la squadra di Coach Stefano Scarsella gioca, infatti, alla pari contro gli Orsi di Luca Corona, concedendo solo due mete, ma il divario tecnico tra le due squadre si fa sentire nella seconda frazione; finisce col risultato di 32-0 (cinque mete, due trasformazioni e una punizione) e col terzo tempo organizzato dai ragazzi della presidentessa Germana De Angelis, alla quale va il solito plauso per il progetto che continua a coinvolgere i detenuti della Casa Circondariale di Frosinone.

I cinque punti ottenuti portano il Praeneste al primo posto, a quota 43, approfittando del pareggio tra Fiumicino e Montevirginio: 10-10, due mete per i Pescispada e una meta, una trasformazione e una punizione a favore dei canalesi, aggiungendo così due punti ognuno alla propria classifica (42 e 40). Altra partita sostanzialmente equilibrata, finita però a favore di una delle contendenti, è quella tra Primavera e All Reds: a vincere è la prima, grazie a otto mete e quattro trasformazioni; per gli ospiti, tre mete, due trasformazioni e una punizione che non servono a evitare che gli avversari arrivino a meno uno in graduatoria (27 e 26). Si aggiudicano, invece, la sfida tra Tuscia e Civitavecchia i civitavecchiesi, prevalendo in trasferta con lo score di 17-5 (due mete, una trasformazione e una punizione; una meta e una trasformazione). In quanto a Spartaco-Arvalia, separati ora da 24 punti in classifica (29 e 5), il 46-0 è servito con otto mete e tre trasformazioni. Prossimo turno: i Bisonti ripartiranno dall’ultima piazza (4 punti) sfidando l’All Reds; le altre gare dell’11^ giornata saranno il Big Match Praeneste-Fiumicino, Montevirginio-Tuscia, Civitavecchia-Spartaco e Arvalia-Primavera.
Nel Girone 2 turno di riposo per il Fabraternum Rugby di Ceccano in occasione della 13^ giornata della Poule 2: le Volpi ceccanesi hanno sinora collezionato quattro vittorie e sette sconfitte, totalizzando i venti punti che le assicurano per il momento l’ottava posizione. Hanno giocato e perso, invece, i Briganti di Cassino, sconfitti 8-66 dalla Neroniana: ancora alla ricerca dei primi punti stagionali e ultimi in classifica, i cassinati riescono a segnare una meta e una punizione, ma l’avversaria di mete ne segna dodici con tanto di tre trasformazioni, portando a casa una vittoria, la settima, che li spinge al sesto posto con 35 lunghezze. Le altre partite: neanche il Campoleone (terzo a quota 44) riesce a frenare la corazzata Frascati, che continua a mietere vittime (stavolta 24-0 con quattro mete e due trasformazioni) e a consolidare un primato indiscutibile (60 punti in 12 partite). L’altra fuoriserie del Girone 2 è il Tusculum e se accorge a proprie spese la Lazio Old Clan, perdendo addirittura 107-0 (diciassette mete e dieci trasformazioni): Tusculum secondo con 48 punti, Lazio settima con 23. Niente da fare, poi, per la Fiumana contro la quarta forza del campionato, il Pomezia: finisce 34-5 (sei mete e due trasformazioni; una meta). Molto più equilibrio si è visto, invece, in Roma 2000-Ianus: nonostante il differente ruolino di marcia (romani quinti, Ianus penultimo), l’RR2000 concede uno dei cinque punti in palio agli avversari, vincendo 10-7 (due mete; una meta e una trasformazione). Prossimo turno: Fabraternum impegnato fuori casa con la Neroniana e Briganti Cassino in trasferta col Campoleone; ci saranno, poi, Frascati-Roma 2000, Pomezia-Tusculum e Lazio-Fiumana, a riposare sarà lo Ianus.