Si chiama "Acqua a piccoli passi" ed è il progetto che Acea Ato 5 dallo scorso novembre ha avviato in numerosi istituti scolastici della provincia di Frosinone per spiegare agli studenti delle scuole primarie il ciclo idrico e l'importante lavoro che svolge Acea Ato 5 nel gestire e tutelare una risorsa così preziosa come l'acqua.

Negli incontri che si sono svolti finora, il responsabile del progetto Andrea Vizzaccaro e la collega Tiziana Cubello, hanno illustrato il "viaggio" che l'acqua compie dalle sorgenti al rubinetto di casa per tornare, una volta depurata, all'ambiente. Agli studenti, che hanno dimostrato un interesse sempre crescente su un tema così sentito e di vitale importanza, è stato anche donato un piccolo volume che riassume i contenuti degli incontri e ripercorre il fondamentale ruolo che Acea Ato 5 svolge nella gestione del ciclo idrico.
L'iniziativa è partita da Esperia lo scorso 20 novembre e fino ad oggi ha coinvolto già oltre 700 studenti. A Ripi l'appuntamento si è tenuto nella scuola elementare. L'iniziativa andrà avanti fino a maggio e la prossima tappa in calendario è a Serrone il 1° marzo.

«Ringrazio Acea per aver scelto il nostro Comune e la nostra scuola per questa ottima iniziativa - ha detto il primo cittadino di Ripi, Roberto Zeppieri - È stata un'esperienza molto positiva per gli alunni. Spero che, come già sta facendo negli ultimi anni, Acea sia sempre più vicina ai cittadini per fornire un servizio sempre migliore».
«Sono rimasto favorevolmente colpito dall'interesse mostrato dai piccoli studenti - dichiara Andrea Vizzaccaro - Un'iniziativa, fortemente voluta dal presidente di Acea Ato 5 Stefano Magini, tesa a formare i bambini delle primarie sull'importanza dell'acqua».