Vespa Club Italia, Laura Visca campionessa d'Italia a Pontedera. Prima nella classifica femminile e sesta in quella generale tra oltre cinquemila partecipanti. Una giornata indimenticabile al Museo Piaggio di Pontedera per la campionessa che ha macinato 8.402 chilometri su strada. Ventott'anni anni, istruttrice di nuoto. Tra salite, discese e tornanti, Laura ha viaggiato per l'Italia, confermandosi prima classificata tra i piloti femminili al Campionato turistico promosso ogni anno da Vespa club d'Italia. Orgoglio infinito per il Vespa club Artena dove la giovane è iscritta e per la città di San Tommaso. Un traguardo che ha dedicato alla mamma Maria, scomparsa prematuramente.

«È lei che mi aspettava dopo ogni viaggio in vespa - ha raccontato - A lei voglio dedicare questa vittoria, sapendo che da lassù continua a guidarmi».
Il primo posto femminile è un podio ambito e prestigioso. Il riconoscimento viene assegnato in base ai chilometri percorsi in vespa in tutta Italia, partecipando ai raduni. Gli 8.402 km accumulati da Laura le hanno permesso di conquistare il podio.

«Si parla di chilometraggio percorso - ha spiegato Laura - Il viaggio di andata per raggiungere le varie tappe del calendario turistico. Una grande soddisfazione per me che da sempre sono innamorata della vespa. Avevo una vespa giocattolo di mio fratello. Crescendo ho comprando la prima Vespa 50 che uso per andare in giro in paese e una 150 gl del 1964 che mi ha portato a girare l'Italia, a iscrivermi al club e a vincere questo campionato». Laura Visca ha ricevuto il premio dal presidente del Vespa club Italia Roberto Leardi.Ale Cinelli