Stasera non ci saranno i fuochi pirotecnici a chiudere le festività del patrono. Così ha deciso il sindaco Enrico Pittiglio valutando la grave siccità che sta determinando situazioni estreme nelle aree scelte per accendere i fuochi, cioè le località Capo la Terra e via Pilozzi dove i timori sono maggiori per la località Capo la Terra che è un'area boschiva.

In un'ordinanza, infatti, Pittiglio indica proprio nella grave siccità che da settimane colpisce il Sandonatese e di conseguenza il pericolo che l'accensione dei fuochi pirotecnici possa innescare roghi e incendi in un'area molto sensibile per la parte abitata del paese.

«Considerate le temperature eccezionalmente alte che si registrano in questi giorni e dato atto che la località Capo La Terra è situata a confine tra il centro urbano e l'area boschiva a monte dell'abitato - prosegue l'ordinanza - e considerato che l'accensione di fuochi in quell'area creerebbe grave pericolo di innesco di incendio che, oltre a minacciare l'abitato, si espanderebbe alla citata area boschiva, arrecando gravi pregiudizi alla pubblica incolumità e alle proprietà private e pubbliche, ravvisa la necessità di emanare provvedimenti che valgano a prevenire e ad evitare i rischi di incendi e tutelare, nel contempo, la pubblica e privata incolumità».

Dell'ordinanza è stata subito informata la Pirotecnica Mattei di Castelliri alla quale è stata revocata l'autorizzazione a suo tempo concessa.