Zingaretti va oltre il Piano Roiati: importanti novità erano attese nella giornata di ieri, ma sono state soltanto rinviate e sicuramente se ne discuterà nelle prossime riunioni di giunta.

Alla vigilia dell'annunciata visita del presidente Nicola Zingaretti nella città dei papi, notizia che ha provocato una ridda di reazioni e interpretazioni, la regione Lazio potrebbe adottare una delibera che, assolutamente inaspettata, raffredderebbe gli animi più turbolenti resuscitando una fiducia che quasi tutti ritengono ormai venuta meno.

Su proposta dello stesso Zingaretti, l'ente di via Rosa Raimondi Garibaldi destinerebbe con effetto immediato un milione di euro al "presidio sanitario" di Anagni, in aggiunta alle risorse necessarie per l'attuazione di quello ormai conosciuto come il Piano Roiati.

Addirittura, secondo fonti vicine al presidente della Regione,si tratterebbe di una cifra senza attendere la vendita della ex clinica Madonna delle Grazie che appare al momento poco probabile nell'immediato.

Gli anagnini ricordano fin troppo bene il documento ostentato dall'ex presidente Piero Marrazzo dal palco del convitto Principe di Piemonte, con il quale la Asl e la Regione si impegnavano a realizzare un nuovo ospedale ad Anagni, con i proventi recuperati dalla vendita del vecchio nosocomio di Frosinone.

Le cose andarono come andarono, e per restituire ai cittadini fiducia nelle istituzioni, occorrono fatti concreti e immediati. Tutto lascia prevedere, con un pizzico di prudente ottimismo, che il "presidio sanitario"di Anagni possa rafforzarsi rispetto alle previsioni, addirittura ospitando le urgenze di qualsiasi codice (dal verde al rosso), potendo trattarle in molti casi con gli innovativi "interventi a distanza".

Pare che la struttura di via Onorato Capo, dopo gli adeguamenti che non sarebbero più criticabili come spese superflue, potrà essere destinata agli interventi di chirurgia da day-hospital per esigenze che superino i confini cittadini, una sorta di modesta ma concreta "resurrezione" del non più ex ospedale.