Da anni se ne parlava nelle riunioni dell'amministrazione comunale, ma ora per l'installazione della Ztl nel centro storico ci siamo. Sarà soltanto questione di alcune settimane per avere il nuovo servizio di controllo alla circolazione, dopo che sono stati trovati dei fondi per l'installazione del sistema di telecamere. Una di queste sarà di certo posizionata all'ingresso di porta San Pietro e un'altra all'ingresso di Viale Duca D'Aosta. E come avviene ad esempio nella vicina Anagni, potranno entrare in centro storico, in determinate fasce orarie (che saranno molto elastiche e ancora da definire) soltanto i residenti o le persone autorizzate, che ad esempio hanno delle attività. Sicuramente la fascia serale sarà quella maggiormente monitorata. Dopo lo stop alla circolazione dal venerdì alla domenica dalle 20 alle 6 del mattino, in attesa dell'isola pedonale estiva, questo è un altro provvedimento per garantire maggiore sicurezza notturna nel centro.
L'annuncio di Maurizio Maggi
Il consigliere comunale e capogruppo del Partito Democratico interviene sulla novità. «Dopo l'approvazione del bilancio - afferma Maggi - che avverrà quasi sicuramente il 12 aprile, quando si svolgerà il consiglio comunale sull'argomento, inizierà l'iter per l'acquisto e la messa in opera della Ztl». Maggi infatti afferma con soddisfazione come si svilupperà il nuovo servizio. «Dopo anni finalmente siamo riusciti ad avere un finanziamento Regionale per l'installazione della Ztl (zona a traffico limitato) nel centro storico della nostra città. La stessa riguarderà i due varchi di ingresso al centro storico e precisamente Porta San Pietro e l'ingresso di Viale Duca d'Aosta. Il tutto per garantire un maggiore controllo del traffico h/24 e la limitazione dello stesso in determinati orari. L'iniziativa è rivolta anche a tutelare e garantire maggiore tranquillità a tutti i residenti che abitano al centro della nostra città, evitando soprattutto nelle ore notturne schiamazzi e scorribande di auto».