"Che butto". Si chiama così l'App scaricabile da Google con cui anche i cepranesi possono gestire in qualunque momento e da ogni luogo lo smaltimento dei rifiuti domestici. Con l'applicazione è possibile consultare il calendario dei prelievi porta a porta o il servizio specifico previsto per il giorno successivo, si può inoltre gestire il deposito degli scarti ingombranti oppure digitare un prodotto di scarto e verificare la tipologia di rifiuto e dunque di smaltimento. Un'App all'avanguardia e che sicuramente può incuriosire i più giovani, utile magari per invitarli ad adottare comportamenti corretti. Un ulteriore strumento che non modifica il comportamento corretto di tanti cepranesi che si impegnano con serietà a separare e smaltire i rifiuti, ma che può essere utile anche ai più diligenti. Ceprano sta investendo molto sulla differenziata ed ha raggiunto buoni livelli di separazione e smaltimento dei rifiuti domestici. Unico neo gli abbandoni selvaggi per strada o nelle aree verdi che persistono e che compromettono l'ambiente e il decoro, in alcuni casi generando gravi conseguenze in termini di inquinamento. Con il nuovo strumento della App "Che butto" il Comune punta ad ampliare le opportunità di comunicazione e divulgazione sul tema cruciale della differenziata.