Lavori pubblici l'accelerazione dell'assessore Roberto Gizzi per via Duomo e la nuova scuola di Basciano. In merito al primo intervento, e cioè all'ultimo tratto da ripavimentare per la strada che conduce all'area dell'Acropoli, quello iniziale e in pieno centro storico, domani ci sarà l'apertura delle buste della gara. E finalmente, una volta individuata l'impresa che si aggiudicherà l'intervento, si potrà definire la fase finale dell'iter della nuova pavimentazione.
Una strada che, data la sua complessità, ha visto ben tre gare di appalto nel corso di una decina di anni, per tre rispettivi tratti. E questo, quello iniziale è stato quello che ha avuto la difficoltà maggiore sotto vari aspetti tecnici. Per questo motivo l'iter che iniziò addirittura ai tempi della giunta Magliocca ha avuto svariati ritardi. Ora però l'iter è concluso e siamo all'apertura delle offerte, poi si potrà aprire il cantiere. «Dopo le feste pasquali ad iter concluso - afferma l'assessore Roberto Gizzi - partiremo con il cantiere e ultimeremo così l'intera strada, che conduce in un luogo molto caro alla città ed ai turisti. Domani apriremo le buste delle offerte delle ditte che hanno partecipato alla gara e poi definiremo il cronoprogramma per la nuova pavimentazione». Si tratta di un lavoro non complesso dal punto di vista tecnico, ma che di certo comporterà dei disagi ai residenti e frequentatori dell'area dell'Acropoli e della zona circostante, visto che è l'unica arteria di accesso. Ma di questo poi saranno gli amministratori e l'impresa a spiegare nel dettaglio le tempistiche. Di certo servirà tanta sana pazienza come quella che hanno avuto i cittadini interessati dall'ultimo cantiere di Corso Umberto. L'assessore poi tocca anche il tema della nuova scuola di Basciano e fa capire che i lavori sono di fatto terminati.
Non si esclude una inaugurazione dell'edificio ad aprile, comunque durante questo anno scolastico, una realtà che ospiterà poi da settembre gli alunni della vicina materna, ora presenti in un edificio con i locali in affitto.