In arrivo un totale restyling per Piazza XIII Gennaio. Ad annunciarlo, inserito nel piano triennale delle opere pubbliche, è il consigliere di maggioranza Massimiliano Bruni, con delega ai lavori pubblici. «Sono mesi che ascolto le esigenze del rione di Via Napoli. Ho messo sul tavolo - ha detto - le tante problematiche dimostrandomi sempre pronto al dialogo e all'ascolto. Finalmente posso ritenermi soddisfatto per aver prodotto un progetto degno di un quartiere abbandonato da più di 30 anni. Il degrado ha preso la residenza in Piazza XIII Gennaio - continua Bruni - e questa amministrazione ha deciso di cambiare il senso di marcia trasformando l'area da troppi decenni inascoltata, in un fiore all'occhiello del territorio».

Bruni ha intenzione di radunare gli abitanti del posto e spiegare loro, carte alla mano, le tante modifiche che verranno apportate a uno dei luoghi centrali della città. Innanzitutto la piazza cambierà aspetto, ad oggi la decadenza è di casa e non garantisce sicurezza ai più piccoli: i giochi per i bambini sono in cattive condizioni e in alcuni casi addirittura nulli. Idea della squadra di governo è quella di abolire l'incrocio regolato dai semafori per favorire il sorgere di una rotatoria proprio su via Napoli all'altezza della conosciuta villetta di ragioneria. I lavori sono stati inseriti nel piano delle opere triennali 2017-2019 che l'ente comunale ha prodotto: per il progetto di riqualificazione dell'area sono stati proposti 134.433,23 euro.

Ma le idee del consigliere Bruni non finisco qui. L'eccellenza sportiva territoriale, se tutto ciò sarà realizzato, approderà a Sora proprio nel popoloso quartiere, uno spazio dedicato al golf grazie a un mutuo da aprire con l'istituto per il credito sportivo pari a 200.000 euro. Un grande e concreto impegno che l'amministrazione comunale ha preso con i sorani. «È doveroso riconsegnare alla città un posto decoroso dove anziani e bambini possano trascorrere del tempo in piena sicurezza - conclude Bruni -. Ci tengo molto a presentare il progetto nei minimi particolari ai residenti. La prossima settimana farò loro visita. Bisogna partire dal basso per edificare grandi progetti. Confido molto nella proposta del sindaco di realizzare i comitati di quartiere che saranno il futuro di questa città».