Torna a riunirsi, in seduta straordinaria, il consiglio comunale, convocato su richiesta di alcuni esponenti della minoranza ma che all'ordine del giorno contempla anche punti inseriti dalla maggioranza. Dopo la discussione delle interrogazioni, delle mozioni e delle interpellanze, si dibatterà della situazione attuale dell'ospedale San Benedetto, il tema principale della seduta: alcuni movimenti civici hanno chiesto la verifica dello stato di attuazione dell'atto aziendale dell'Asl nonché l'istituzione di una commissione speciale con funzioni conoscitive, di indagine, di inchiesta e di controllo per individuare quelle che sono state definite "le cause del progressivo declino della struttura nosocomiale e i possibili rimedi". Facile prevedere una divergenza di vedute su alcuni aspetti della politica sanitaria e un confronto che si annuncia acceso.

Sul contraddittorio avrà il suo peso anche la recente visita al San Benedetto del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, giunto all'ombra dell'Acropoli per inaugurare due stanze operatorie completamente ristrutturate e ammodernate. L'ordine del giorno della seduta prevede inoltre altri tre punti: l'individuazione sul territorio delle zone non ancora raggiunte dal servizio di metanizzazione per poter applicare la riduzione dei costi di gasolio o gpl da riscaldamento; la discussione e l'approvazione del nuovo regolamento del corpo di Polizia locale; l'individuazione di un'idonea sede per lo svolgimento del consiglio comunale come alternativa alla sala consiliare del municipio.

Infatti, il palazzo comunale sarà presto oggetto di lunghi lavori di restauro e consolidamento, il cui inizio - previsto alcuni giorni fa - è stato rinviato di qualche settimana per questioni logistiche e burocratiche: si rende quindi necessario ricollocare gli uffici e la sala consiliare fuori dalla casa comunale di Piazza Santa Maria Maggiore. La prossima sala consiliare temporanea sarà l'aula magna al quarto piano del vicino Palazzo Conti Gentili: uno spostamento di poche decine di metri. Tornando al consiglio comunale, l'appuntamento è fissato per lunedì prossimo, 20 marzo, alle ore 8.30.