La Regione Lazio è stata la prima in Italia ad istituzionalizzare le forme di partecipazione democratica per le nuove generazioni del Lazio. Tutti i comuni possono partecipare al nuovo avviso pubblico per favorire la nascita di nuovi Consigli e le loro attività. C'è tempo fino al 31 gennaio per inviare la domanda, la Regione mette a disposizione 160mila euro. In particolare: i Consigli dei Bambini, dagli 8 ai 14 anni, sono organi democratici di rappresentanza istituiti dai Comuni insieme alle istituzioni scolastiche per portare nelle Amministrazioni un punto di vista differente da quello degli adulti.

I Consigli dei Giovani, dai 15 ai 25 anni, oltre ad essere un'opportunità e un'occasione per i ragazzi e le ragazze di avere un luogo dove far sentire la propria voce e proporre le proprie idee, rappresentano un cambiamento epocale nel processo decisionale delle amministrazioni locali. Infatti Municipi e Comuni, in presenza di un Consiglio dei Giovani, prima di adottare decisioni riguardo le politiche giovanili, dovranno consultare le ragazze e i ragazzi. Viceversa, il Consiglio dei Giovani potrà sviluppare iniziative nonché promuovere attività per informare i ragazzi e coinvolgerli nella vita amministrativa. La scadenza per la presentazione delle domande di accesso ai contributi è fissata al 31 gennaio.