Il Comune di Colleferro e la Regione Lazio, tramite Lazio Innova, hanno avviato un Laboratorio a valenza tecnico-specialistica per lo scouting di proposte con soluzioni innovative da applicare agli ambiti di intervento del programma di "Rigenerazione Urbana" intrapreso dall'Amministrazione Comunale. L'iniziativa si rivolge a imprese, startup, innovatori, liberi professionisti, settore no-profit, del mondo della ricerca con l'obiettivo di co-progettare soluzioni di riqualificazione in chiave di innovazione sociale.

L'obiettivo del programma presentato lunedì mattina presso lo Spazio Attivo di Colleferro, in occasione del ventennale dalla nascita dell'i ncubatore della Regione Lazio è intercettare soluzioni innovative, in risposta all'esigenza del Comune di intraprendere interventi rispettosi dell'ambiente e della qualità urbana attraverso il coinvolgimento della comunità degli innovatori e in sinergia con la grande industria del territorio.

Alla conferenza sono intervenuti, tra gli altri, il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna e l'assessore allo sviluppo economico della Regione Lazio Paolo Orneli.
«Il Comune di Colleferro, guidato dal sindaco Pierluigi Sanna, è tra i primi della Regione Lazio ad aver utilizzato appieno le opportunità della Legge Regionale sulla Rigenerazione Urbana - ha dichiarato l'assessore regionale allo Sviluppo Economico, Paolo Orneli- Una scelta di grande importanza perché il percorso avviato dall'amministrazione comunale assieme alla Direzione regionale Urbanistica nei prossimi anni cambierà in meglio il volto di Colleferro, migliorandone la qualità della vita e ponendo le basi per uno sviluppo sostenibile e innovativo della città. Oggi un altro tassello di questo percorso: grazie allo Spazio Attivo di Lazio Innova di Colleferro e alla partnership con due realtà importanti di questo territorio, Avio e Italcementi, abbiamo lanciato due Challenge di Open Innovation sui temi dell'accessibilità e della bioedilizia per ricercare soluzioni innovative da applicare proprio negli ambiti di intervento della rigenerazione urbana del Comune. Bene così, nella convinzione che la progettualità di Colleferro possa presto estendersi a tanti altri Comuni della nostra Regione».

Il Laboratorio si inserisce in un percorso di ascolto e consultazione della comunità locale e di disseminazione intrapreso dallo Spazio Attivo di Colleferro in collaborazione con l'amministrazione comunale, attraverso workshop e focus group tematici.

Sono due le sfide che l'amministrazione comunale e Lazio Innova hanno messo in campo: la prima per intercettare soluzioni innovative nella applicazione di materiali e tecniche costruttive di Bioedilizia; la seconda per lo scouting di soluzioni innovative di design improntate sull'Accessibilità. Per ciascuna sfida in palio 10.000 euro e servizi specialistici per la tutela brevettuale, il supporto legale e la contrattualistica, fundraising, marketing e comunicazione, messi a disposizione da Lazio Innova. 

Il Comune di Colleferro metterà a disposizione la propria struttura tecnica per valutare le potenzialità di sviluppo delle proposte selezionate. Partner del progetto sono Italcementi, industria leader nei cementi e calcestruzzo, che ha sviluppato diversi prodotti innovativi in chiave "green" sia per le nuove costruzioni che per la rigenerazione degli edifici esistenti; Avio, azienda leader nel campo della propulsione spaziale che ha le sue radici nella storica Bomprini Parodi Delfino e Secosvim, società immobiliare del gruppo Avio e proprietaria delle aree industriali dismesse, tra gli ambiti di applicazione del percorso di rigenerazione urbana.