È stata approvata dal Consiglio regionale del Lazio la nuova legge "Pl 116", che interviene su alcune materie di carattere finanziario e introduce modifiche a leggi regionali.

Si parte dai contributi ai Comuni, visto che la legge rende più efficace l'utilizzo del fondo che la Regione ha creato per sostenere i Comuni in condizioni di grave squilibrio finanziario, evitando sovrapposizioni con la normativa statale di riferimento (Testo unico degli enti locali - Tuel). Il Fondo viene incrementato di 1 milione di euro per le annualità 2019 e 2020.

La legge permetterà anche una maggiore valorizzazione del patrimonio culturale e maggiori contributi per le dimore storiche e per lo spettacolo dal vivo, grazie ad interventi per immobili e beni culturali pubblici attraverso Programmi unitari di valorizzazione territoriale (Puvat) in attuazione della norma nazionale. È, inoltre, incrementato di 650mila euro il fondo per lo spettacolo dal vivo.

Si prosegue con la rateizzazione debiti tributari ed extra tributari: nell'ottica di un generale efficientamento della spesa del "Gruppo Regione Lazio" si estende agli enti strumentali, alle società controllate e alle società partecipate la possibilità di rateizzare i debiti nei confronti della Regione, secondo un piano finanziario ventennale a rate annuali costanti.

E poi ancora: esenzione del pagamento dalla tassa automobilistica regionale a veicoli elettrici e ibridi per i soggetti diversamente abili; altri interventi per il contrasto violenza contro le donne; istituzione della figura del caregiver, quale componente della rete di assistenza alla persona e risorsa del sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali della Regione.

E non finisce qui, perché nella legge c'è anche la proroga (per il triennio 2019-2021) del trasferimento diretto ai Comuni delle risorse finanziarie destinate alla tutela e allo sviluppo socio-economico ed occupazionale della Valle dell'Aniene, così come ci sono nuovi contributi per la cooperazione internazionale e per la tutela dei consumatori e misure in favore delle persone in condizione di svantaggio