La Regione Lazio decide di fare il bis con la sua "Città della Cultura", iniziativa per la quale nel 2018 si è fregiata del titolo di primo ente italiano ad istituire il nuovo strumento. E anche per il 2019 ci sono tutti i presupposti per un'edizione di successo, grazie ai 29 progetti che hanno coinvolto ben 80 Comuni, in forma singola o associata. Insomma, una partecipazione importante, che la Regione ha deciso di valorizzare con una giornata di riflessione e incontro che si è tenuto ieri al WeGil di Roma.

A questa giornata, totalmente dedicata alla Cultura, seguiranno nel week-end tra il 5 e il 7 aprile, diversi appuntamenti sul territorio a cura dei Comuni coinvolti per dar modo al pubblico di visitarli e di conoscerne anche dal vivo le eccellenze culturali, turistiche ed enogastronomiche, grazie a eventi speciali, visite guidate, trekking, degustazioni e laboratori. In programma altresì presentazioni di libri, proiezioni di documentari, mostre ed esposizioni di artigiani.

Tante, dunque, le iniziative previste in ogni provincia, inserite nel vasto cartellone consultabile su www.visitlazio.com/allascopertadellazioPure la provincia di Frosinone ha risposto all'appello, preparando il territorio ad una serie di eventi tra loro diversi, ma tutti legati da un unico filo conduttore: la cultura e la valorizzazione del territorio. 

Le iniziative in Ciociaria

Al Museo Civico di Alatri, per esempio, venerdì 5 aprile alle 19, il direttore intratterrà i visitatori con la storia del palazzo, prima di una degustazione dei prodotti tipici del territorio. Sabato, invece, dalle 9 alle 13 il museo ospiterà "Alatri a pennello", laboratorio gratuito dagli 8 ai 10 anni e una visita guidata (ore 15-19). Domenica apertura gratuita dei siti appartenenti al Sistema Museale Urbano di Alatri (ore 10-18) e nella Biblioteca comunale alle ore 18 in programma Il canto dell'amore: viaggio attraverso la canzone italiana, incontro/concerto che ripercorre la storia della canzone italiana del XX secolo.

Ad Aquino in programma visite guidate al museo e ai monumenti della città con partenza dal museo cittadino (venerdì ore 15.30, sabato e domenica ore 10.30 e 15.30). Sabato 6 ore 15.30 il Museo della Città di Aquino ospiterà la lettura con breve introduzione della favola di Amore e Psiche dalle Metamorfosi di Apuleio.
A Ferentino dal 5 al 7 aprile (ore 9.30 - 12.30 e 15.30 - 18.30) in programma l'apertura straordinaria del Museo Diocesano, del Mercato Romano Coperto, dell'Acropoli, della Chiesa di S. Lucia e della Chiesa di S. Francesco. Venerdì, ore 20.30, si potrà partecipare a un percorso guidato in notturna e, ancora, nelle tre giornate si potrà visitare una mostra artigianale, partecipare a un workshop sui lavori tradizionali, mentre domenica a pranzo si potranno degustare i prodotti tipici in piazza Matteotti.

Domenica 7 aprile a Roccasecca, dalle 10 alle 19, ci sarà una visita guidata storico-religiosa al centro storico del paese che ha dato i natali a San Tommaso D'Aquino, alla Torre di avvistamento detta "Cannone" e alla Chiesa di S. Croce. Alle 16:30 ci sarà il concerto "al Calar del Sole" con la violinista Celeste Di Meo presso la cosiddetta "Casa di San Tommaso".

A Trevi nel Lazio, tra venerdì e domenica, sarà possibile partecipare a numerosissime visite guidate, tra le quali: "Museo delle Piante" (ore 10); Castello Caetani e "Museo civico archeologico Domenico Antonio Pierantoni" (ore 11); Chiesa Santa Maria Assunta (ore 12); Oratorio San Pietro Eremita (ore 12.30); Oratorio Madonna del Riposo (15.30). Alle 13 degustazione piatti tipici presso la Trattoria Pizzeria "Trevi". Sabato visite a: area faunistica capriolo (ore 9); lago del Pertuso (ore 10); Fonte Suria (ore 11); "Azienda agricola D'Ottavi" con degustazione (ore 12). Alle ore 16 degustazione prodotti tipici locali.

Stessa cosa a Veroli, dove nel week-end saranno in programma visite guidate alla città e ai suoi monumenti principali