L'assessorato al Lavoro della Regione Lazio ha inviato all'Inps l'ultima tranche di pratiche relative alle mobilità in deroga delle aree di crisi complessa di Rieti e Frosinone. Con quest'ultimo passaggio sono in totale 1.600 i lavoratori che sono rimasti esclusi dal mondo del lavoro e che grazie alla mobilità in deroga possono beneficiare di un'assistenza al reddito.

"Abbiamo fatto la nostra parte – afferma l'assessore al Lavoro e Nuovi diritti, Claudio Di Berardino – nel rispetto degli accordi che avevamo preso con i sindacati e con i lavoratori. Ci auguriamo ora che le pratiche possano essere liquidate in tempi veloci. Le nuove domande da parte dei lavoratori le torneremo a trattare appena saranno ripartite nuove risorse da parte del Ministero del Lavoro".