I carabinieri di Sora, a Campoli Appennino, hanno tratto in arresto un 32enne, disoccupato, gravato da precedenti penali per reati contro la persona, per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, che già in passato si era reso responsabile di maltrattamenti nei confronti del padre 60enne convivente disabile, ha reiterato il reato impedendo alla sorella, anch’essa convivente, di entrare in casa per assistere il genitore, minacciandola di morte.

Il 32enne ha, inoltre, spintonato uno dei militari facendolo cadere. Per il carabiniere lesioni giudicate guaribili in quattro giorni dall’ospedale di Sora.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Cassino.