Tocca un tema delicato, ma di notevole importanza socio-sanitaria, il consigliere comunale frusinate Danilo Magliocchetti, delegato al Consiglio Nazionale Anci. Riguarda il finanziamento di 450mila euro, approvato dalla Regione Lazio e inserito nella recente Legge di Stabilità per il prossimo biennio (300mila euro nel 2020 e 150mila nel 2021), destinato all'acquisto di parrucche per i malati oncologici.

Un provvedimento che punta ad alleviare il disagio psicologico derivante dalla perdita dei capelli per chi si sottopone alle specifiche terapie. Magliocchetti lo definisce «importante e meritevole di apprezzamento». Un ulteriore contributo in tal senso, spiega il consigliere, proviene dal "Programma make-up oncologico", un intervento sperimentato con successo in diverse Asl e ospedali del Lazio, come il Policlinico di Tor Vergata, il complesso "Belcolle" della Asl di Viterbo o il "San Camillo de'Lellis" di Rieti.

«Questo progetto - prosegue Magliocchetti - rappresenta un intervento di sostegno che aiuta a migliorare l'aspetto fisico delle donne e quindi la qualità della loro vita, offrendo un ulteriore stimolo nella lotta quotidiana contro la malattia. Una soluzione importante, che dà alle donne la possibilità di riappropriarsi della propria femminilità e riconquistare fiducia nel proprio corpo».

In tale prospettiva, il consigliere comunale propone di coinvolgere nel programma «i tanti professionisti del make-up presenti a Frosinone e provincia, chiedendo la loro disponibilità a cedere una piccola parte del proprio tempo a beneficio delle pazienti oncologiche, presso la locale Asl e le strutture sanitarie specializzate sul territorio, proponendo un make-up personalizzato su come attenuare i segni della terapia». Sarebbe certamente un'iniziativa di alto valore sociale e a costo zero per la Asl.