«In provincia di Frosinone si apriranno spazi importanti nella Lega, anche e soprattutto nel caso si arrivasse ad elezioni politiche anticipate». Francesco Zicchieri, deputato e coordinatore regionale del Carroccio, preme sull'acceleratore. In questi giorni è in Emilia Romagna, a sostenere il rush finale di Matteo Salvini. Insieme a tanti altri parlamentari.

Ma può esistere un nesso tra le elezioni regionali dell'Emilia Romagna e il livello locale della Lega? Rileva Zicchieri: «Certo che esiste ed è rappresentato dal buon governo che noi assicuriamo come centrodestra. E dalla speranza che suscitiamo nella gente. Aspettiamo domenica sera e poi sapremo quello che succederà. A noi non interessa il sistema elettorale. Matteo Salvini ha detto a Pd e Cinque Stelle: scegliete voi il campo, scegliete anche il pallone, basta che ci consentite di giocare. Mi pare evidente che al Governo del Paese c'è una coalizione minoritaria nel voto reale e sganciata da tutto il resto. Se vinciamo in Emilia Romagna non sarà possibile fare finta di nulla.
In provincia di Frosinone dobbiamo farci trovare pronti, perché in caso di elezioni anticipate da questo territorio arriverà un traino forte. Ci sono spazi per tutti. Non dimentichiamo inoltre che si voterà anche per le comunali in primavera. Noi siamo il fulcro di una coalizione vincente di centrodestra, molto radicata sul territorio. L'impostazione è questa e rimarrà tale».