Il senatore di Fratelli d'Italia Massimo Ruspandini esprime solidarietà ai lavoratori della Samami Spa che non percepiscono stipendio dal mese di settembre. Una vertenza che sta tenendo con il fiato sospeso i dipendenti, anche alla luce dell'incontro di lunedì scorso tra la proprietà e i sindacati previsto e poi saltato.

«Esprimo la mia vicinanza agli oltre 160 operai della Samami Spa di Isola del Liri  - ha dichiarato in una nota il senatore Ruspandini -  Purtroppo, situazioni come questa sono lo specchio di un Paese mal governato, che non tutela le fasce più deboli. Il lavoro stabile e ben pagato ormai è diventato un utopia, con tutte le ripercussioni che queste problematiche hanno sulla vita dei cittadini. La nostra provincia paga un prezzo altissimo nell'ambito lavorativo, frutto di una politica troppo distante da quelle che sono le reali problematiche dei lavoratori. Il messaggio che rivolgo a questi 160 lavoratori è che non sono soli, ma hanno tutto il sostegno mio e del partito che rappresento. Adesso  - conclude il senatore di Fratelli d'Italia  - sarà mio compito interessarmi attivamente a questa vicenda, così come ho fatto in tante altre situazioni che toccano da vicino la mia provincia».