Fratelli d'Italia in provincia è inarrestabile. Entrano in "famiglia" altri cinque amministratori: quattro uomini e una donna. Ieri mattina, ad accogliere l'annuncio, un'attenta platea nella sala conferenze dell'Hotel Valentino. A dichiarare fede al partito Giuseppe De Gasperis e Carlo Sperduti da Pescosolido e Daniele Urbani da Campoli Appeninno il cui ingresso va a rafforzare sul territorio il peso politico della squadra di Giorgia Meloni.

«È un partito che osservo da tempo con attenzione. Per me è un ritorno a casa perché per anni ho militato nel partito di Alleanza Nazionale, ritrovo molti amici in Fratelli D'Italia», ha dichiarato il presidente del consiglio di Sora Antonio Lecce, anch'egli una new entry. A fargli eco la consigliera Simona Castagna entusiasta della scelta: «Finalmente, dopo un'attenta analisi, intraprendiamo un nuovo percorso politico. Con la nostra entrata ci sarà un nuovo assetto al comune di Sora». Con Lecce, Castagna e Bruni si andrà a creare il gruppo di FdI che siederà tra i banchi della maggioranza.

«Massima soddisfazione per l'ingresso di ben cinque amministratori. È un momento estremamente importante e delicato per Sora dal punto di vista politico e amministrativo», ha commentato il consigliere Massimiliano Bruni. «Abbiamo registrato in questi mesi una grandissima attenzione nei nostri confronti da tutti gli ambienti. Soprattutto su Sora stiamo facendo un lavoro eccezionale grazie all'impegno del consigliere Massimiliano Bruni», ha sottolineato il senatore Massimo Ruspandini intervenuto ieri all'incontro-  Oggi due professionisti che da Sora aderiscono alla nostra famiglia FdI; rappresenta per noi un traguardo, nella scia di un interesse nazionale che premia Fratelli d'Italia rendendolo il partito che cresce di più in assoluto. Ci accingiamo ad essere, con molta probabilità, il primo partito di questa provincia».

L'europarlamentare Nicola Procaccini ha voluto sottolineare l'esperienza di Sora: «Fratelli d'Italia è una comunità non semplicemente un partito che cresce; dove non entrano solo uomini e donne dal grande consenso personale,ma persone di qualità,amministratori che tutti i giorni si confrontano con la realtà della città cercando di migliorarla».