Il sindaco di Sant'Elia, Roberto Angelosanto, ha detto basta e, insieme alla giunta, ha preso una importante decisione per il Comune e i cittadini. Si procederà nei confronti della Tac Ecologica Srl per grave inadempimento.

«A fronte delle gravi inadempienze che mi hanno indotto a emettere ben due ordinanze contingibili e urgenti in data 27-7-2019 e 17-10-2019 e alla comunicata e definitiva interruzione del servizio dal 25-10-2019 da parte della Tac Ecologica -ha spiegato il sindaco- Insieme ai miei assessori ho dato mandato al responsabile del competente settore, che in conformità ha disposto la documentazione necessaria in merito al contratto d'appalto con la stessa società e che provvederà a emettere separata ordinanza per l'immediata consegna e presa in possesso dei mezzi e delle attrezzature utilizzate per lo svolgimento del servizio, nonché a escutere le cauzioni e ad avviare le azioni per il risarcimento del maggior danno subito dal Comune».

Inoltre -prosegue- già in questi giorni avvieremo le procedure di legge per l'affidamento provvisorio ad altra società per il tempo necessario all'effettuazione e aggiudicazione di nuova gara d'appalto».
Intanto la raccolta straordinaria disposta con l'ordinanza del 17 ottobre scorso proseguirà secondo il vecchio calendario».

«L'emergenza non è finita e mi scuso con i concittadini residenti in zone rimaste scoperte, invitando a segnalarle -ha aggiunto Angelosanto- In questo modo, anche grazie alle vostre segnalazioni e alla vostra collaborazione, in pochi giorni torneremo alla normalità e anzi potremo assicurare un servizio sempre migliore». In questi giorni sarà avviato un affidamento temporaneo che traghetterà l'Ente al nuovo bando.
Per i residenti è un momento davvero critico a causa dei rifiuti che si accumulano ma l'amministrazione e in primis il sindaco, si stanno muovendo con la massima attenzione per tutelare i cittadini.