Il Sindaco Lucio Fiordalisio annuncia la sua uscita dal Pd. "Sull'ambiente risposte non soddisfacenti. Resterò civico."

"Ho deciso di non proseguire il mio impegno politico all'interno del Partito Democratico; una scelta dettata da alcune riflessioni personali maturate in questi mesi a seguito della battaglia ambientale nata sulla realizzazione di nuovi impianti che trattano rifiuti a Patrica.  Un argomento sul quale ho ricevuto vicinanza e condivisione da parte di tanti amici, amministratori e militanti, ma altresì ho percepito silenzi, distacco e disinteresse da molti dirigenti che oggi rappresentano il Partito Democratico, a livello Provinciale, Regionale e Nazionale. Quando il Partito chiama siamo i primi ad essere interpellati proprio perché i Sindaci restano gli unici interlocutori in grado di mantenere quel legame tra politica e popolo, che da tempo è sfiduciato e compromesso .ha dichiarato il sindaco di Patrica-  Quando però accade il contrario, e cioè che è un Sindaco a chiedere aiuto e sostegno su tematiche molto delicate, come la situazione della Valle del Sacco e non si ottengono le risposte dovute, ma bensì si riceve ostruzionismo e poca attenzione, viene meno quel rapporto fiduciario instaurato negli anni."

Prosegue: "Da anni sono in prima linea sulla problematica delle emissioni odorigene, con tutte le conseguenze che ne scaturiscono, quindi contenziosi, ordinanze, cause ed esposti. Troppi sono stati i silenzi e le risposte mancate alle mie numerose richieste, messaggi, e-mail, che racchiudevano un segnale di preoccupazione verso un territorio che negli anni ha subito gravi danni e sui quali persiste un blackout ambientale che non può lasciarmi indifferente e che sottolinea come da Roma, ci sia una scarsa considerazione del nostro Territorio Provinciale."

Fiordalisio ha concluso: "Oggigiorno si vive un clima politico estremamente avvelenato che degenera costantemente nell'insulto e nell'omologare il giudizio sui partiti al giudizio delle persone che lo compongono, questa generalizzazione spicciola e superficiale, crea divisioni e contrasti anche all'interno delle comunità.  In base alla mia conoscenza, esistono tanti militanti e tesserati seri e onesti; durante la mia esperienza nel PD ne ho incontrati molti, a loro va il mio augurio di proseguire con la stessa passione e determinazione di sempre."