L'amministrazione di Cervaro perde un altro pezzo: Tiziana Di Camillo, si è dimessa dalla carica di vicesindaco seppur rimanendo in assise come consigliere comunale di maggioranza. A lei erano state affidate le redini del Comune dopo la sospensione del prefetto di Frosinone di sospendere il sindaco Angelo D'Aliesio, e gli assessori Gino Canale e Vincenzo Ricciardelli, coinvolti nell'inchiesta "Malaffare" con l'accusa di turbativa d'asta e corruzione. Sospensione revocata ieri dalla prefettura.

La decisione del vice sindaco Di Camillo, però, arriva dopo l'autosospensione di ieri del Sindaco D'Aliesio in attesa che venga fatta chiarezza su tutta la vicenda. Ora, con la riconsegna della carica da vice della Di Camillo, i cittadini di Cervaro si chiedono chi guiderà la città.