Adesso il Pd prova a serrare le fila e a dialogare con gli ex scissionisti dem che al primo turno hanno fatto una scelta diversa. Il segreterio regionale Bruno Astorre e il subcommissario del circolo di Cassino Sarah Grieco, in una nota congiunta, dichiarano: "Nessun provvedimento di espulsione è pervenuto alle sedi del partito . Crediamo che per vincere al ballottaggio ci sia bisogno del supporto di tutti, nessun escluso. Questo è il momento dell'unione. Non delle divisioni. In questo spirito è stata convocata, per domani alle 17, una riunione aperta a tutti gli iscritti del PD e ai suoi simpatizzanti. Solo un PD unito, aperto e inclusivo, con una coalizione larga e plurale, ci consentiranno di consegnare a Cassino un'alternativa seria, affidabile e credibile, che vede Enzo Salera sindaco".