Cresce l'affluenza alle elezioni europee in provincia di Frosinone. Alle 19 ben il 47,09% aveva già espresso la propria preferenza nel segreto della cabina elettorale. Rispetto al 2014, quando allo stesso orario era stato circa il 41% degli aventi diritto a recarsi alle urne, si registra così una crescita di quasi 7 punti percentuali.

Nel capoluogo si è passati dal 32,16% di cinque anni fa al 41,16%, con una crescita di 9 punti.
Facendo un'analisi delle realtà demograficamente più grandi si registra un calo di più di 20 punti ad Anagni (che quantifica un 39,19% a fronte di un 61,70% del 2014),  mentre raddoppia il dato a Cassino (dal 31,46% di 5 anni fa al 61,38% - elemento comunque collegato alle concorrenti elezioni amministrative in corso). Cresce l'affluenza anche a Ceprano e Ceccano dove si registra rispettivamente un 38,33% e un 64,78%. Aumenta l'affluenza di circa 4 punti percentuali a Ferentino, Fiuggi e Paliano (37,67%; 38,44%; 64,70%).

Alle 19 l'affluenza per le elezioni comunali in provincia di Frosinone è stata pari al 57,46%. Per quanto riguarda i principali centri chiamati alle urne si segnala il dato di Cassino che si assesta al 57,03%, Ceprano 62,65% Isola del Liri 59,13%, Paliano 63,64% e Veroli 57,11%. La percentuale più alta si è registrata a Falvaterra con 76,6%.