La corsa per la fascia tricolore, che si annunciava a tre, stando alla presentazione delle liste "Insieme per Vallemaio" guidata da Mario Giuseppe Di Giorgio, "Vallemaio nel cuore" capeggiata da Fernando Tommaso De Magistris, e "Civica per Vallemaio" guidata da Pompeo Giuseppe Messore, ieri sera si è ridotta a due. 

La commissione dell'ufficio elettorale allestita a Cassino ha ricusato la lista "Insieme per Vallemaio". Alla base dell'annullamento c'è un problema nei documenti: manca il simbolo sulla pagina che riporta i nomi degli elettori sottoscrittori della lista stessa. I candidati sono pronti a presentare ricorso: hanno 48 ore di tempo dalla notifica.

L'uscita di scena della lista di Di Giorgio sarebbe clamorosa. "Insieme per Vallemaio", infatti, è espressione di una parte della maggioranza uscente, e tra i suoi candidati c'è perfino il sindaco Fabio Merucci, che sta per concludere tre mandati legislativi consecutivi. Lo stesso capolista, inoltre, Mario Giuseppe Di Giorgio, è stato sindaco di Vallemaio dal 1990 al 1995.