Antonio Tajani al primo posto nella classifica degli eurodeputati più influenti. È quanto emerge da una classifica redatta da Vote Watch: il portale relativo alle elezioni europee che riunisce analisti ed esperti. Come ha scritto Il Sole 24 Ore, nell'edizione di ieri, «l'algoritmo di Vote Watch Europe assegna un punteggio a ogni parlamentare europeo sulla base di ruoli e attività svolte durante il suo mandato ed è stato costruito sulle indicazioni di 234 esperti di affari europei di cui la metà interagisce quotidianamente con il Parlamento Ue».

Sempre Il Sole: «Per il report di Vote Watch "influenza" è un termine neutrale: non indica in quale direzione ognuno dei 751 europarlamentari la eserciti, ma ne misura l'efficacia, ovvero la capacità di interpretare il proprio ruolo incidendo sulla direzione delle politiche Ue. I punteggi sono dunque stati assegnati sulla base di tre categorie: la definizione dei rapporti dell'europarlamento; gli incarichi di leadership negli organi di Strasburgo; la forza della rete politica personale».

Dunque Antonio Tajani (Ppe), presidente del Parlamento europeo e numero due di Forza Italia, è al primo posto: il punteggio è 93. Al secondo posto Manfred Weber, presidente del Partito Popolare Europeo, con 87. Al terzo un altro italiano: Roberto Gualtieri (Socialisti e Democratici). Esponente del Pd, è presidente della commissione per i problemi economici. Come punteggio ha 77. In totale ci sono otto italiani tra i cento europarlamentari più influenti di questa VIII legislatura. Nella classifica degli Stati, al primo posto c'è la Germania (21), poi la Francia (11) e quindi l'Italia (8). Seguono, con 7, Spagna, Olanda e Polonia.