La direzione è netta: verso Fratelli d'Italia. D'altronde non è un mistero che ci sia un rapporto personale e politico molto forte che lega Alfredo Pallone al senatore Massimo Ruspandini.
Un rapporto che parte da lontano, cementato nel tempo da una stima reciproca. Mercoledì sera, presso il ristorante La Trattoria a Frosinone, c'è stato un incontro della lista Per la Provincia di Frosinone, quella voluta e guidata da Alfredo Pallone, che è riuscito nell'impresa di eleggere un consigliere provinciale, Gianluigi Ferretti. Centocinquanta le persone che hanno partecipato all'incontro. È stato Daniele Colasanti, coordinatore della lista a Frosinone, ad introdurre il tema, dopo aver effettuato un approfondita analisi del momento politico locale.

Alla fine il messaggio politico lanciato è stato forte e chiaro: la volontà è quella di avvicinarsi a Fratelli d'Italia, tutti. Pallone ha dato la sua "benedizione", aggiungendo che lui non intende candidarsi più a nulla. Resterà concentrato sul ruolo di membro del consiglio di amministrazione dell'Enac, l'Ente nazionale per l'aviazione civile. Nelle settimane scorse, però, Alfredo Pallone aveva avuto dei contatti sia con il senatore Massimo Ruspandini che con l'onorevole Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera. Alla fine però è la sostanza politica quella che conta. E la sostanza politica va letta e interpretata da diversi punti di vista.

Il primo è quello di Massimo Ruspandini, che non si ferma un attimo nell'azione di radicamento sul territorio del partito. Ma anche di un allargamento della base elettorale. Perché è evidente che all'interno del partito di Giorgia Meloni sono in corso delle importanti manovre pure sul piano provinciale. E Ruspandini intende far capire che il leader resta lui. Il secondo punto di vista è quello di Alfredo Pallone, ex europarlamentare di Forza Italia e poi passato nel Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano, esperienza proseguita con Noi con l'Italia di Maurizio Lupi. Ma la realtà è che Pallone ha dimostrato, proprio alle recenti provinciali, di essere in grado di determinare un'elezione importante. Quanto a Fratelli d'Italia, nell'ambito della lista Provincia Protagonista (con Forza Italia), c'è stata l'elezione di Daniele Maura, fedelissimo di Ruspandini. E pure di Stefania Furtivo. Evidente pure come il passaggio a Fratelli d'Italia dell'intera galassia politica di Pallone contribuirà a rafforzare Ruspandini pure in prospettiva.

Spiega Alfredo Pallone: «La lista mi ha comunicato l'intenzione di muoversi nella direzione di Fratelli d'Italia e per quello che mi riguarda, va bene. Il sottoscritto non intende più essere candidato a nulla, ma rispetto e condivido l'impostazione politica data. A Massimo Ruspandini (e alla sua famiglia) mi lega un'amicizia antica e solida. E il fatto che gli esponenti della lista abbiano riconosciuto le sua capacità e l'impegno politico che mette quotidianamente in campo non può che farmi piacere. Per quanto riguarda il nostro territorio, la civica è cresciuta portando avanti delle tematiche vere, concrete. Quell'esperienza si può proseguire». All'interno di Fratelli d'Italia, con Massimo Ruspandini. Importante altresì il riferimento a Francesco Lollobrigida. Il senatore Massimo Ruspandini nota: «Siamo onorato di rappresentare un punto di riferimento sul territorio, anche per chi proviene da esperienze diverse dalla nostra. E non scopro certo io il valore politico di uno del calibro di Alfredo Pallone».