Nicola Ottaviani, il sindaco di Frosinone, ha ufficialmente aderito alla Lega di Matteo Salvini. Poco fa si è conclusa a Montecitorio, nella sede del gruppo parlamentare del Carroccio, la presentazione di Movimento Italia, con il passaggio di Ottaviani alla corte di Salvini. Presenti, tra gli altri, il Capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati, Riccardo Molinari, il Sottosegretario al Ministero del Lavoro, Claudio Durigon, il deputato e coordinatore regionale della Lega, Francesco Zicchieri. Tra i parlamentari locali anche il senatore Gianfranco Rufa e il deputato Francesca Gerardi. Hanno presenziato, tra gli altri parlamentari della Lega, anche Sara Bonfrisco e il senatore Umberto Fusco

Il sindaco Ottaviani, accompagnato da Riccardo Mastrangeli e Massimiliano Tagliaferri, è stato presentato come un "Valore aggiunto" per il partito di Salvini: "Abbiamo bisogno di amministratori bravi sui territori -ha affermato Francesco Zicchieri -E Ottaviani ha dimostrato di saper amministrare benissimo un capoluogo come Frosinone. Si è distinto per capacità e concretezza". Gli ha fatto eco il Capogruppo Molinari: "Nella Lega si entra per dare, non per avere. Si entra per fare qualcosa di concreto ed è così che ci muoviamo noi. Ottaviani sarà una risorsa per il nostro partito". 

Intanto, mentre a Montecitorio veniva presentato Ottaviani, alla Camera si votava il decreto "Quota 100". E Durigon, considerato "il padre" di Quota 100, ha spiegato come il "corteggiamento" ad Ottaviani sia durato più di un anno: "Un uomo che ha fatto del Comune di Frosinone il fiore all'occhiello del suo territorio è fondamentale per noi, perché sui territori c'è tanto da fare". 

Nicola Ottaviani, dunque, entra con tutto il suo movimento, "Movimento Italia", formazione nazionale di amministratori moderati con una forte caratterizzazione civica, a far parte del partito di Matteo Salvini. "Noi partiamo da quello che è il concetto di area di centrodestra ma dobbiamo renderci conto che sono cambiati gli scenari. Chi culturalmente è vissuto nel centrodestra, oggi non può non vedere come Matteo Salvini sia l'unico a livello nazionale ad incarnare i valori dell'area moderata e dell'area di centrodestra" -ha dichiarato Ottaviani. Il primo cittadino ha poi spiegato quali siano i punti fondamentali che lo hanno portato a compiere la scelta di aderire alla Lega. "Flat Tax, Quota 100, immigrazione e snellimento della burocrazia sono solo alcuni dei motivi che mi hanno spinto ad aderire alla Lega -ha illustrato il sindaco di Frosinone- la Flat Tax, ad esempio, ha permesso al nostro Comune di chiudere il bilancio." Ottaviani ha confermato che non sarà candidato alle elezioni europee ribadendo che non abbia aderito alla Lega per ottenere candidature ma "Per fare". 

Si chiude così il percorso di avvicinamento alla Lega iniziato il 30 settembre 2018 alla festa regionale Carroccio a Latina, quando Ottaviani era presente sul palco in occasione del comizio di Matteo Salvini, vicepremier, ministro dell'Interno e leader del Carroccio. Nicola Ottaviani ha ufficialmente varcato il Rubicone! 

Il dado è tratto: il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani varca il Rubicone e aderisce alla Lega. Alla guida di Movimento Italia, formazione nazionale di amministratori moderati con una forte caratterizzazione civica. Oggi pomeriggio (ore 16) a Montecitorio, nella sede del gruppo parlamentare del Carroccio, la presentazione di Movimento Italia, con il passaggio ufficiale alla corte di Salvini. 

Ci saranno il sottosegretario alla presidenza del consiglio Giancarlo Giorgetti, il sottosegretario al ministero del lavoro Claudio Durigon e l'onorevole Francesco Zicchieri. Con Ottaviani dovrebbero esserci gli assessori comunali Riccardo Mastrangeli e Massimiliano Tagliaferri. Il sindaco del capoluogo illustrerà il logo e la piattaforma programmatica del Movimento: l'obiettivo politico è quello di rappresentare un'area moderata all'interno della Lega.

Nicola Ottaviani, a meno di clamorosi colpi di scena, non sarà candidato alle elezioni europee. Si chiude un percorso di avvicinamento iniziato il 30 settembre 2018 alla festa regionale della Lega a Latina, quando Ottaviani era presente sul palco in occasione del comizio di Matteo Salvini, vicepremier, ministro dell'Interno e leader del Carroccio.

Per anni Ottaviani è stato uno dei massimi esponenti provinciali di Forza Italia. Evidente che il passaggio in quota Lega comporterà degli effetti anche nel quadro della maggioranza al Comune di Frosinone. La Lega ha già un gruppo di cinque consiglieri comunali e un assessore. La Lista Ottaviani conta tre consiglieri e due assessori. Senza considerare Riccardo Mastrangeli, tecnico esterno. Poi bisognerà vedere quali saranno le scelte di Adriano Piacentini, fino a poche settimane fa coordinatore provinciale degli "azzurri".

di: Corrado Trento