Il comune ernico si avvicina alle elezioni e il sindaco uscente Augusto Agostini lancia la sua sfida.
Sindaco, è soddisfatto del lavoro fatto nel 2018?
«Sì, è stato un altro anno intenso, ricco di attività e di interventi positivi per il paese. Da ricordare i lavori di miglioramento alla palestra scolastica, alle aree verdi urbane e alle aree gioco, i progetti di servizio civile con l'impiego di 18 giovani, dopo i 12 giovani dell'anno precedente. Un'attenzione sempre viva per le persone e le famiglie in difficoltà, un nuovo sito comunale e l'implementazione dell'app "MyAcuto" per l'informazione in tempo reale dei cittadini, l'avvio del sistema Web Gis per l'informatizzazione dello stradario comunale e per un ulteriore miglioramento della toponomastica e della segnaletica, l'acquisizione di vari contributi per attività di promozione sociale e per l'organizzazione di numerosi eventi. Ma soprattutto abbiamo posto le basi per la realizzazione di opere importantissime che si concretizzeranno in questo 2019: appaltati i lavori di ampliamento dell'isola ecologica a Colle Borano, acquisiti contributi per l'introduzione del compostaggio domestico, per l'implementazione di tre isole ecologiche mobili, per l'acquisto di un camioncino elettrico, acquisiti i fondi per il rifacimento delle staccionate della pista ciclabile bruciate nel 2017 e per la realizzazione, nel palazzetto di Casenuove, di una pavimentazione più sicura ed idonea. Inoltre è stato approvato dal genio civile il progetto di ampliamento del cimitero, finanziata la realizzazione dell'uscita a valle del parcheggio di via Aia Del Muro e acquisiti gli impegni finanziari per un rifacimento del manto stradale in varie zone».

Un giudizio sul suo mandato?
«Un giudizio positivo. Nonostante la grave crisi economica non c'è stato alcun taglio ai servizi offerti e non ci sono stati aumenti delle relative tariffe».

A maggio si andrà alle elezioni. Cosa farà Agostini?
«Intanto devo fare una premessa importante: il gruppo "Progetto Acuto" ci sarà ancora e con le caratteristiche di sempre, una lista civica nel senso vero della parola, aperta al contributo di quanti vorranno mettere disinteressatamente il loro impegno al servizio del paese e del bene comune. Per quanto mi riguarda ho dato, come richiestami, la disponibilità a guidare ancora questa compagine amministrativa con l'impegno e la passione di sempre».Max Pistilli