Il mondo civico che cerca il proprio rilancio, la Lega che prova a darsi un'identità, la maggioranza che sembra aver recuperato la coesione con il "rientro" di Maurizio Maggi. Le tante vicende amministrative degli ultimi tempi sono accompagnate anche da movimenti politici.

L'area civica di opposizione
Nel campo delle liste civiche, domani sera riunione dello stato maggiore di "Programma Alatri", scomparsa dai radar qualche mese dopo le amministrative. Poche settimane fa, il leader della storica lista, Patrizio Cittadini, è riapparso in pubblico: un segnale per ribadire che "Programma Alatri" è presente ed intende dire ancora la sua. Sull'altro fronte, la Lega cerca un assetto chiaro ed evidente. Il partito di Salvini, come sta accadendo ovunque, sta cannibalizzando Fi, ma stenta ad avere quella visibilità pur cercata.
Ne è la dimostrazione la posizione dei due consiglieri comunali Addesse e Borrelli che, fin qui, non sono riusciti a costituire un gruppo consiliare, mentre alcuni militanti stanno chiedendo un'azione più decisa al coordinatore comunale Emanuele Palmisani su alcune tematiche locali di grande interesse (rigenerazione urbana, ospedale). Forza Italia, intanto, sembra aver perso qualsiasi riferimento sul territorio, specialmente dopo l'addio firmato da Antonello Iannarilli e Maria Teresa Graziani.
In casa della maggioranza
Cambiando sponda un'altra volta, l'ex dissidente Maurizio Maggi, uscito polemicamente dal Pd, pare si sia riavvicinato alle posizioni della maggioranza, partecipando attivamente all'ultimo incontro sulla rigenerazione urbana. Certo, non mancano i "distinguo", ma Maggi è passato da critiche anche dure ad un confronto meno rigido.
Un'apertura che potrebbe far supporre un ruolo differente nello scacchiere amministrativo? È un'eventualità, ma va considerata la difficoltà di rivedere l'impianto della giunta. E, sempre a proposito di giunta, qualche giorno fa si era parlato di incarichi diversi per Massimiliano Fontana, esponente di "Alatri Unita", ma non vi sono state conferme, pure se la questione fa capire il "peso" che stanno avendo le più recenti vicissitudini amministrative. Un quadro tutto in movimento.