"Idea Anagni" si spacca, ma Ferretti accende i motori per volare in Provincia. Le due fazioni di "Idea Anagni", all'apparenza divise sul modus operandi da seguire stando all'opposizione, sono ben delineate; ma non manca chi considera una strategia preelettorale, lo scontro tra il consigliere Gianluigi Ferretti ed il duo Savone/Vecchi. Fabrizio Savone e Guglielmo Vecchi, infatti, pur se con diversi carattere e caratteristiche, sembrano condividere il desiderio di dare il via ad un tipo di opposizione magari "extraconsiliare" che non li amalgami al resto della coalizione che sostenne Daniele Tasca nella battaglia elettorale del 2018.

E lo esternano proprio adesso che, dopo mesi di sonnolenza, le minoranze sembravano decise a battere un colpo. Intanto Gianluigi Ferretti, eletto appunto in "Idea Anagni", sembra sul punto di aderire al nascente progetto di Alfredo Pallone, di costituire una lista da presentare alle imminenti elezioni provinciali. Pallone è notoriamente vicino all'imprenditore Mimmo Beccidelli, il cui desiderio di riscatto rispetto agli ex di Progetto Anagni, è piuttosto evidente.

Con una certosina operazione di ricucitura, e grazie ai contatti dell'on. Pallone, non è escluso che l'obiettivo possa essere centrato. Un obiettivo particolarmente ambizioso, poi, se si considera che anche Fratelli d'Italia, presente in giunta ed in consiglio in maniera corposa, potrebbe ambire a Palazzo Gramsci; con il ritorno su quegli scranni di Alessandro Cardinali, già assessore in quota città dei papi. Con due presenze in seno all'amministrazione provinciale, le istanze dei cittadini avrebbero ben altre speranze che le cocenti delusioni collezionate in merito ai temi più scottanti: ospedale, viabilità, occupazione. I tempi sono maturi, e se son rose...